Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Singapore-3: differenze tra le versioni

m
Bot: errori di battitura e modifiche minori
m (Bot: accenti)
m (Bot: errori di battitura e modifiche minori)
Nella torretta il cannoniere è a destra e il comandante a sinistra, con accessi singoli, e vi è motore elettrico, con controllo digitale, per azionarla; entrambi gli uomini d'equipaggio possono mirare e sparare con l'arma; non manca il sistema di protezione NBC e di condizionamento d'aria, ma non in maniera standard, essi vengono installati se e quando necessario.
 
La mira è con un periscopio di puntamento di 8x e sistema di mira stadiometrico (non c'éè un telemetro laser), più il sistema di osservazione termico. 5 periscopi sono a disposizione del coamandante, più i 3 del cannoniere.
 
La costruzione del prototipo XV1 venne stabilita nei dettagli nell'agosto 1989 ed eseguita nel gennaio 1990, mentre i prototipi XV2 e XV3 ebbero un diverso progetto, evolutosi dal precedente, e vennero realizzati nel dicembre 1990 e nel marzo del 1991. L'ultimo e definitivo prototipo venne costruito attorno al luglio 1995, per un totale di 9 mezzi tra prototipi e mezzi di prova costruiti fino al 1997. Visto che poi i vecchi AMX-13 sono oramai mezzi obsoleti, si è pensato anche di costruire con i Bionix un nuovo carro armato, prima con la torretta Oto Melara da 120 mm Hitfact, ma senza successo; poi è stata la volta della United Defense Thunderbolt armata con un 105 o un 120 mm. Proprio per il primo dei due fallimenti è stata comprata una flotta di Leopard 2 aggiornati.
 
 
===Le 'Formidable' <ref>Po, Enrico: ''Le Fregate Classe Formidable'', Aprile 2009 p. 66-74</ref>===
Con appena 697 km2 la città-stato di Singapore ha ben 4 mln di abitanti e controlla lo Stretto di Malacca; è una potenza economica con il 5% del PIL dedicato alla Difesa e una posizione di rilievo nei mercati internazionali e dell'ASEAN. La Marina ha un compito fondamentale e 4.500 effettivi per controllare lo stretto di Malacca e il Mar Cinese Meridionale; così controlla gli accessi marittimi per il suo traffico di circa 14.000 navi al mese (ma attualmente sono in forte calo data la stagnazione del mercato internazionale). La sua storia di potenza marittima, dopo il ritiro britannico, iniziò con 6 TCN-45 'Sea Dragon', navi tedesche che dalla metà degli anni '70 divennero le principali unità della Marina; nel 1990-91 vennero le sei 'Valour', delle grosse motocannoniere da 62 m da 600 t, una specie di equivalente di corvette come le 'Esmeraldas'; nel 1995-999 seguiranno ben 12 cannoniere del tipo 'Fearless' da 500 t, quindi anche queste erano navi grandi, grossomodo un 10% in più delle navi 'Combattante III'; nel 1994-96 vennero anche comprate moderne unità MCM: 4 'Landsort' svedesi, per la classe localmente nota come 'Bedok'. Ma non era finita qui, perché oltre alla guerra in superficie e di mine, nel 1997-2000 era stata anche la volta di altre 4 navi importanti, stavolta sottomarini del tipo svedese 'Sjoormen', qui noti come 'Centurion', Nel 2000-01 venne anche pensato a colmare l'esigenza della guerra anfibia, con la classe 'Endurance', sempre 4 navi. Ma per ottenere navi di grandi capacità marittime era necessario un salto in avanti, che con la logica delle cose divenne il New Generation Patrol Vessel, già pensato negli anni '90, e in predicato di essere realizzato nel 1997-98, quando si pensava a mettere in servizio 8 corvette da 1.000 t circa, unità in GRP trimarane e con protezione in piastre in kevlar, navi quindi inusuali e molto avanzate. Ma il peso delle armi e delle necessità avanzate è stato tale che poi si è arrivati a pensare a circa 75-110 m e oltre 3.000 t e questo finì per arrivare ad abbandonare lo scafo trimarano per uno di tipo convenzionale, ma con una capacità oramai ampiamente richiesta: quella della stealthness. Vinse la DCN francese con il progetto 'Delta', basato sulle La Fayette. Il contratto venne firmato nel marzo del 2000 per sei esemplari e un trasferimento di tecnologie. Seguiranno le unità FORMIDABLE (68), impostata a Lorient il 14/11/02, varata il 7/1/04 e in servizio dal 5 maggio del 2007; le altre unità sono state realizzate però tutte a Singapore, alla STM di Benoi, seppure con assistenza della DCN con una sua succursale locale per tutti i problemi tecnici e addestrativi. Così sono seguiti la Intrepid (69) dell'8/3/03, varato il luglio del 2004 e consegnata già nel 2006. Tra il 2003, 2004, 2005 e 2006 sono stati impostati anche Steadfast (70), Tenacious (71), Stalwart (72) e Supreme (73). Le consegne sono state nel 2006, 07, 08 e infine il 2009. Il coinvolgimento delle industrie locali è stato massiccio con la DSTA (l'agenzia difesa) e numerosi altri, oltre ai fornitori esteri. Per l'Italia vi è stato il cannone da 76 mm ultima versione con scudo stealth, i lanciasiluri della WASS e i generatori elettrici con motori I.F. Tutte le navi sono attualmente in servizio con il 165th Sqn, che è inquadrato nella First Flotilla. Oramai sono ben conosciute per via delle numerose esercitazioni a cui sono state coinvolte.
 
 
 
== Note ==
<references/>
 
3 150

contributi