Carmina (Catullo)/05: differenze tra le versioni

* Le espressioni poetiche più belle della poesia: le espressioni poetiche più belle della poesia sono: «Viviamo, mia Lesbia, e amiamo»; «I soli possono tramontare e risorgere; per noi quando una volta la breve luce tramonta/ una notte perpetua e dormeinte (ci aspetta)»; «Poi, quando avremo fatto molte migliaia, le confonderemo, per non sapere quante, o perché nessun invidioso ci porti male, quando sappia ch'esiste una tale infinità di baci».
* I riferimenti culturali, filosofici, e letterari della poesia: i riferimenti culturali della poesia sono quelli che rinviano alla poesia alessandrina; i riferimenti filosofici sono quelli che si rifanno alla filosofia epicurea e cirenaica, mentre i riferimenti letterari sono quelli che si riferiscono alla poesia dei poeti nuovi vicini al poeta: [[Quinto Lutazio Catulo]], [[Gaio Elvio Cinna]], [[Gaio Licinio Calvo]], [[Quinto Scevola]], [[Valerio Catone]] ed altri.
 
== Voci correlate ==
*[[Gaio Valerio Catullo]]
*[[Liber (Catullo)]]
 
{{Portale|Antica Roma|Letteratura|Lingua latina}}
156

contributi