Chimica organica/Richiami di chimica generale: differenze tra le versioni

* Per descrivere in modo rispondente alla realtà la molecola dell'ozono, dunque, è possibile immaginare lo spostamento di coppie di elettroni di non legame e di elettroni π riportato sotto
 
[[Image:Ozone-resonance.png|300px150px|center|Formule di risonanza dell'ozono]]
 
<u>Data una struttura molecolare, come fare a capire se sia possibile scrivere ulteriori strutture limite di risonanza</u>?
La molecola sotto non è caratterizzata da un doppio legame tra il carbonio 1 e 2 e nemmeno tra 2 e 3, ma piuttosto da un '''parziale''' doppio legame sia tra 1 e 2 che tra 2 e 3. La formula a destra, con alcuni legami tratteggiati, rappresenta una sorta di riassunto di quelle a sinistra.
 
[[Image:Resonance_examples.jpg|center|300px250px|Esempio di risonanza]]
 
<u>Le strutture limite di risonanza hanno la stessa importanza nel reappresentare una molecola</u>?
Utente anonimo