Chimica organica/Richiami di chimica generale: differenze tra le versioni

== Dall'atomo alla molecola ==
=== Modello elettronico dell'atomo ===
{|{{prettytable}} align=right width=200px
|[[image:AOs-3D-dots.png|200px|thumb|rightcenter|Orbitali atomici dell'idrogeno. In nero sono indicati i nodi, porzioni di spazio con una probabilità pari a 0 di trovare l'elettrone]]
|-
|{{Did1_Ch_Org}}| Orbitali atomici dell'idrogeno. In nero sono indicati i nodi, porzioni di spazio con una probabilità pari a 0 di trovare l'elettrone
|-
|[[image:Periodic Table reduced.tiff|200px|thumb|rightcenter|Tavola periodica ridotta per la chimica organica]]
|-
|{{Did1_Ch_Org}}|Tavola periodica ridotta per la chimica organica
|-
|[[image:Energy_Level_Diagram.png|200px|thumb|rightcenter|Diagramma livelli energetici]]
|-
|{{Did1_Ch_Org}}|Diagramma livelli energetici
|}
Un atomo pesa circa 10<sup>-27</sup>Kg ({{App_Ch_Org|app=notazione_scientifica}}), dei quali 999/1000 rappresentati dal nucleo (protoni + neutroni) e 1/1000 dagli elettroni. Il raggio di un atomo è circa 10<sup>-10</sup> m; quello di un nucleo circa 10<sup>-11</sup> - 10<sup>-12</sup> m. Lo spazio occupato da un atomo dunque coincide in buona approssimazione con lo spazio nel quale si muovono gli elettroni. <br />
[[image:Periodic Table reduced.tiff|200px|thumb|right|Tavola periodica ridotta per la chimica organica]]
La conoscenza di tale spazio è possibile solo in modo approssimato. Infatti il '''principio di indeterminazione di Heisenberg ''' stabilisce un limite nella precisione con la quale è possibile conoscere l'energia e la posizione istantanea di ogni corpo, elettrone incluso. L'epressione matematica di tale principio è <br/>
<math>\Delta(mv)\Delta x \ge \frac{h}{2\pi}</math>, dove Δ (mv) = quantità di moto; Δ x= posizione; h = costante di Plank <br/>
Il prodotto tra la precisione con la quale si conosce la quantità di moto e quella con la quale si conosce la posizione del corpo sono pari ad una costante, quindi maggiore è la precisione con la quale si conosce una grandezza, minore è la precisione con la quale si conosce l'altra. Il problema può essere risolto per approssimazione. Ponendo che un elettrone sia caratterizzato da una certa quantità di energia è possibile individuare lo spazio attorno al nucleo che sia in grado di esplorare. È quanto viene proposto dalla
[[image:Energy_Level_Diagram.png|200px|thumb|right|Diagramma livelli energetici]]
;Teoria degli orbitali atomici:
* Un orbitale può essere definito in modo barbaro ma comodo come il volume all'interno del quale ci sia una certa probabilità di trovare un elettrone caratterizzato da una certa energia.
Utente anonimo