Storia della letteratura italiana/Dante Alighieri: differenze tra le versioni

 
Nell'opera si trovano frequenti riferimenti ai poeti antichi ed alla Sacra Scrittura, mentre per quanto riguarda la filosofia Dante si rifà ad Aristotele.
 
 
Secondo la teoria medievale degli stili, dal poeta enunciata nel ''De vulgari eloquentia'', in tutta la ''Commedia'' il lessico, lo stile e il registro usati non sono uniformi, ma adattati ad ogni situazione sceliendo per ognuna il più consono; questo prende il nome di '''plurilinguismo''' e '''pluristilismo''' dantesco.
Utente anonimo