Chimica organica/Alcheni: differenze tra le versioni

m
Nessun oggetto della modifica
 
{|
|style="vertical-align:top"| <u>Una molecola caratterizzata da più doppi legami risulta particolarmente stabile se questi sono '''coniugati'''</u>, poiché questa condizione rende possibile una loro parziale sovrapposizione e dunque la '''delocalizzazione''' degli elettroni π su una porzione più ampia della molecola.</br>
<u>Per comprendere qualitativamente in quali regioni della molecola gli elettroni risultino delocalizzati ci si può affidare alle regole della risonanza</u>. Il primo schema mostra una struttura limite di risonanza dell'1,3-butadiene e le ralative strutture a separazione di carica che possono essere disegnate grazie ad alcuni spostamenti di eleletroni π. È opportuno sottolineare che la struttura limite di risonanza che meglio descrive la molecola è quella che '''non''' presenta separazione di carica. Anche le altre tuttavia hanno una certa importanza, tant'è che la lunghezza del legame tra il carbonio 3 e 4 è inferiore a quella tipica di un legame singolo carbonio-carbonio.
|
{| {{Tabella_Ch_Org}} align="right"
1 932

contributi