Differenze tra le versioni di "Teoria musicale/Armonia"

nessun oggetto della modifica
[[Categoria:Teoria musicale|Armonia]]
{{Avanzamento|75%|26 gennaio 2008}}
 
==Tavola degli accordi==
 
==Armonizzare le scale==
 
Dopo aver fatto un' approfondita analisi di tutti gli argomenti che riguardano le scale e gli accordi, siamo pronti per unire i due concetti: quando si compone è fondamentale sapere quali note ci permette di usare la scala che abbiamo scelto al momento, quindi una volta scelta la tonalità e il modo, applicando alle 12 note le regole sugli intervalli specifici della nostra scala, ci calcoliamo tutte le note "permesse" in particolare facendo attenzione a quali saranno le nostre ''alterazioni in chiave'' ovvero tutte le note alle quali dovremo aggiungere un bemolle o un diesis.
 
per una scala di DOm
 
DO-RE-MIb-FA-SOL-LAb-SIb
 
ad esempio avremo alterati il MI, il LA e il SI. Come vedremo nel capitolo che riguarda la notazione musicale, queste alterazioni vengono specificate all'inizio del pentagramma, in uno spazio che prende il nome di '''armatura in chiave'''
 
Ora, se abbiamo scelto di suonare o comporre a più voci, la nostra scala di riferimento deve subire un ulteriore scermatura, data dal fatto che ogni accordo, che abbiamo definito come "scala nella scala" ha delle note permesse e delle note vietate. Riscrviamo 1uindi la nostra scal costruendoci sopra ciascun grado gli unici accordi possibili, che possono variare solo per numero di voci. Stiamo in pratica '''armonizzando la scala'''.
28

contributi