Armi avanzate della Seconda Guerra Mondiale/Italia 3: differenze tra le versioni

m
Bot: simboli errati di alcune unità di misura
m (Bot: accenti)
m (Bot: simboli errati di alcune unità di misura)
Quest'apparecchio era basato su di una cellula molto semplice, con un motore A.80 di seconda mano, proveniente da un BR.20. Esso era concepito come vettore economico per portare in aria un paio di bombe da 1000 kg, dopo che il pilota lo faceva decollare e abbandonava il velivolo, esso sarebbe stato radioguidato da un altro apparecchio. Il prototipo MM75576 volò a Varese il 13 giugno 1943, il primo apparecchio di serie nell'agosto. Erano previste anche versioni in configurazione 'Mistel' con un Macchi 202, ma tutto il programma, pur interessante, non ebbe alcun esito pratico. Stefanutti non ebbe ancora una volta nessuna fortuna.
 
*Dimensioni: lunghezza 14 m, apertura alare 17 m, superficie alare 38 mqm<sup>2</sup>, altezza 3,4 m.
*Pesi: 3.600-6.000 kg
*Prestazioni: 360 kmh a 4.100 m.
3 150

contributi