Differenze tra le versioni di "Inform e Glulx/appendici/Appendice B - I messaggi della libreria"

nessun oggetto della modifica
==Appendice B - I messaggi della libreria==
Inform dà sempre, per ogni azione effettuata dal giocatore, una risposta di default che può però essere personalizzata come spiegato alla fine del paragrafo 4.6 del manuale. In questo modo è possibile evitare di andare a modificare direttamente le librerie, azione che, oltre che pericolosa per Inform in sé, non è legale (non è possibile cioè modificare e distribuire le librerie senza l’autorizzazione dei rispettivi autori – Graham Nelson per Inform e Giovanni Riccardi per Infit).<br> Spesso però, quando si devono personalizzare dei messaggi di sistema, occorre conoscere le '''funzioni interne di Infit''', che sono quelle elencate nella ''guida di Infit'' presente all’interno del file [http://www.vincenzoscarpa.it/inform/manuale/infit25.zip infit25.zip].
Spesso però, quando si devono personalizzare dei messaggi di sistema, occorre conoscere le '''funzioni interne di Infit''', che sono quelle elencate nella ''guida di Infit'' presente all’interno del file [http://www.vincenzoscarpa.it/inform/manuale/infit25.zip infit25.zip].
 
Una precisazione: nella guida, l’elenco di queste funzioni è rappresentato in questo modo:
&nbsp;&nbsp;<tt>''pergamene''</tt> &nbsp;&#x27A8;&nbsp; <tt>le pergamene scivolano attraverso uno dei cunicoli e le perdi...</tt><br>
 
e così via; <tt>obj</tt> va inteso quindi come un termine generico, che è stato qui sostituito con <tt>noun</tt>.
e così via; <tt>obj</tt> va inteso quindi come un termine generico, che è stato qui sostituito con <tt>noun</tt>. Altra cosa da ricordare durante la definizione di un oggetto, è che '''va assolutamente specificato, a livello di attributo, se esso è femminile''' (<tt>has female</tt>) '''o plurale''' (<tt>has pluralname</tt>); se invece è maschile (<tt>has male</tt>), si può anche non specificare nulla, perché questo valore è già impostato di default. '''Occorre anche specificare il relativo articolo''': se ad esempio definisco un oggetto che si chiama ''gradini'', dovrò specificare che il suo articolo sarà ''dei'', come accade nel seguente esempio:
 
e così via; <tt>obj</tt> va inteso quindi come un termine generico, che è stato qui sostituito con <tt>noun</tt>. Altra cosa da ricordare durante la definizione di un oggetto, è che '''va assolutamente specificato, a livello di attributo, se esso è femminile''' (<tt>has female</tt>) '''o plurale''' (<tt>has pluralname</tt>); se invece è maschile (<tt>has male</tt>), si può anche non specificare nulla, perché questo valore è già impostato di default. '''Occorre anche specificare il relativo articolo''': se ad esempio definisco un oggetto che si chiama ''gradini'', dovrò specificare che il suo articolo sarà ''dei'', come accade nel seguente esempio:
 
Object -> steps "gradini scolpiti nella roccia"
Tuttavia, non sempre è necessario specificare l’articolo ogni volta che si definisce un nuovo oggetto. Se date un’occhiata al listato di Ruins, vi renderete ben presto conto che la maggior parte di essi saranno privi dell’articolo in questione. L’unica eccezione è data da un oggetto con l’attributo <tt>proper</tt> (in genere il giocatore stesso, definito in Inform come ''player’s object'', oppure un oggetto nel quale il giocatore dovrà trasformarsi, come ad esempio il facocero – warthog – definito in Ruins), perché il suo nome è visto come proprio di persona e non ha mai, di conseguenza, bisogno dell’articolo.
 
Segue ora l’elencol’'''elenco completo di tutti i messaggi della libreria italiana''', definiti all’interno del file Italian.h<ref>Relativi alla versione 6.11.</ref>.
 
N. B.: i messaggi contrassegnati dal simbolo <tt>[G]</tt> sono relativi a Glulx.
567

contributi