Differenze tra le versioni di "Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Unione sovietica-4"

nessun oggetto della modifica
 
 
*'''Armamento difensivo''': concentrato nella torretta di poppa e costituito da due Cannoni aeronautici moderni|cannoncini Gryazev-Shipunov GSh-23 da 23 mm.
 
*'''Siluri''':
*Aviacija Voenno-Morskogo Flota
: al momento della dissoluzione gli esemplari vennero integrati nella flotta russa.
 
 
 
 
 
 
{{vedi anche|[[w:Vladimir Michajlovič Mjasiščev]]}}
Invece, questo apparecchio era dovuto all'OKB 23 di Vladimir Myasischev (Владимир Михайлович Мясищев), che nato nel 1902, iniziò la sua carriera nello TsAGI (istituto centrale di aeroidrodinamica) di centro Zukhovsky, fondato già nel 1918 e destinato ad essere un ente di primaria importanza per l'evoluzione degli aerei sovietici.
 
A quel punto, le cose, con una macchina diventata rapidamente affidabile, sembravano andare per il verso giusto. Invece la produzione venne fermata al 94 imo esemplare, perché oramai il Tu-95 aveva, giusto o meno, preso il sopravvento e sembrava più convincente, mentre l'M-4 era visto come un doppione più costoso, che avrebbe però potuto operare come aerocisterna veloce: gli ordigni nucleari vennero miniaturizzati ma l'esigenza di carburante non lo era stata altrettanto.
 
==='''Versioni prodotte===''':
 
*'''4M''': eliminazione del cannone di prua del prototipo, sostituzione degli altri cannoni NR-23 con gli AM-23 dotati di cadenza da 850 a 1.200 colpi/minuto. In seguito gli AM-3A vennero sostituiti con gli RD-3M e poi gli RD-3M-500
 
*'''M-4-2''': tra il 1959 e i l1963 vennero modificati gran parte degli M-4 in aerocisterne, con 48000l. aggiuntivi
*'''3M''' Bison-B: versione di seconda generazione, estesamente modificata con motori VD-7, ala allungata, muso ridisegnato ed altre modifiche minori.
*'''103M''': versione da record: nel 1959 era capace di trasportare 27 t di carico a 10281.028 km/h su 1 .000 km.
*'''201M''': l'altro apparecchio da primato che nel 1959 trasportò 10 t a 15 317 m r 55 .200 kg a 2 .000 m, battendo 19 primati mondiali.
*'''3MS''': versione rimotorizzata con i più affidabili AM-3M500 tra il 1958 e il 1962. Ebbe la suite di autoprotezione elettronica SPS-2 e altri aggiornamenti.
*'''3MN''': Nel 1959 i VD-7 depotenziati raggiunsero risultati soddisfacenti, e parte delle macchine venne modificata a tali livelli.
*'''3MD''' Bison C: la versione, presentata nel 1967 a Domenovo, con il muso appuntito.
*'''3Mye''': prototipo di bombardiere da alta quota, oltre 1700017.000 m sperimentato nel 1963, motori VD-7P da 11 .300 kg di spinta.
*'''3MS-2''': aerei trasformati in aerorifornitori dopo i trattati SALT, che comportarono la demolizione di molti apparecchi.
*'''3MD-2''': simile trasformazione della precedente, ma bombardieri 3MD e non 3MS.
Resta un esempio straordinario nel campo dei bombardieri strategici, per la rapidità con cui venne progettato e costruito, con caratteristiche per giunta sostanzialmente valide e affidabili.
 
[[File:M-50.jpg|350px|left|thumb|Il 'Bounder' al Museo centrale delle aeronautiche militari di Monino, Mosca]]
 
'''Myasichchev M-50''' ('Bounder')
 
 
 
{{Aereo militare
|immagine= M-50.jpg
|didascalia=Il prototipo dell’M-50 conservato al Museo centrale della Federazione Russa delle aeronautiche militari|Museo centrale delle aeronautiche militari di Monino, Mosca_(città)|Mosca.
|nome= Myasishchev M-50 Bounder
|ruolo=bombardiere strategico
|equipaggio= due o tre elementi
|data_primo_volo=1957
|data_entrata_in_servizio=mai
|costruttore= Myasishchev
|esemplari=uno
|lunghezza= 57,48 m
|altezza= 8,25m
|apertura_alare= 25,10 m
|superficie_alare= 290,6 metro quadro|m²
|peso_a_vuoto=85.000 kg
|peso_carico=
|peso_max_al_decollo= 210.000 kg
|motore= due turboreattori Dobrynin VD-7M e due VD-7B
|potenza=
|velocità_max=Mach 0.99
|autonomia=
|tangenza=
|piloni=
|mitragliatrici=
|cannoni=nessuno
|missili=missili da crociera M-61
|altro=
|note=
}}
 
Il '''Myasishchyev M-50''' (nome in codice NATO: '''Bounder''') era un bombardiere strategico supersonico sviluppato alla fine degli anni 50 in Unione Sovietica. Non entrò mai in servizio a causa della sospensione del programma, nel 1960.
 
==Sviluppo==
I lavori di progettazione riguardanti un nuovo bombardiere strategico supersonico vennero intrapresi dall’OKB Myasishchev nel 1956. Il nuovo aereo, nelle intenzioni dei tecnici, avrebbe dovuto trasportare i missili da crociera M-61, il cui sviluppo era curato dallo stesso ufficio tecnico.
 
L’'''M-52''' volò nel 1959, ed imbarcava i nuovi motori appositamente progettati. Il nuovo sistema propulsivo permise all’aereo il raggiungimento dei 1.950 km/h (Mach 1,83): si trattava di prestazioni di grande rilievo, ma nonostante questo il nuovo bombardiere non entrò mai in servizio. Anche in questo caso, ne fu costruito solo uno.
 
Infatti, nel 1960, i vertici delle forze armate sovietiche, impressionate dagli eccezionali risultati raggiunti dalla tecnologia missilistica, decisero di ridimensionare tutti i programmi relativi a bombardieri strategici ad altissime prestazioni, e di concentrare tutti gli sforzi sui missile|missili balistici. Il progetto venne considerato obsoleto e, nell’ambito di un programma di riordino degli uffici tecnici in cui venne sciolto pure l’OKB Myasishchev, venne definitivamente cancellato.
 
L’M-50 (e l’M-52) per l’epoca era un progetto estremamente avanzato. Dal punto di vista della struttura, era caratterizzato da piani di coda convenzionali ed ali a delta. Il carrello principale era composto da quattro ruote ed era posto sotto la fusoliera, mentre altri due (con due ruote l’uno) erano sistemati sotto le ali, in modo da aumentare la stabilità dell’aereo.
==Tecnica==
L’M-50 (e l’M-52) per l’epoca era un progetto estremamente avanzato. Dal punto di vista della struttura, era caratterizzato da piano di coda|piani di coda convenzionali ed ala a delta|ali a delta. Il carrello principale era composto da quattro ruote ed era posto sotto la fusoliera, mentre altri due (con due ruote l’uno) erano sistemati sotto le ali, in modo da aumentare la stabilità dell’aereo.
 
L’equipaggio era composto da due o tre elementi, e la grande stiva interna permetteva il carico di circa 30 tonnellate di bombe, sia nucleari sia convenzionali. In particolare, l’aereo avrebbe dovuto trasportare il missile da crociera M-61.
Risultati decisamente migliori si ottennero con i nuovi motori. Probabilmente, si trattava di '''Solovyev D-15''' da 13.000 kg di spinta, ma alcune fonti parlano di '''Koliesov''' da 18.145 kg di spinta, oppure di '''Zubetc''' di tipo imprecisato. Comunque, grazie al nuovo impianto propulsivo, l’M-52 aveva una velocità di crociera nell’ordine dei 1.500 km/h, con spunti fino a 1.950. La massima tangenza operativa era di 16.400 metri, e l’autonomia di 7.400 km (secondo altre fonti, sarebbe stata di oltre 10.000 km. Tuttavia, non è chiaro a quale versione sia riferito tale valore). Comunque, la capacità di colpire obiettivi a grande distanza era veramente notevole, visto che all’autonomia occorre anche aggiungere il fatto che il missile Myasishchev M-61 (il suo sistema d’arma principale) avrebbe dovuto avere una gittata di 1.000 km.
 
 
==Valutazioni==
Il Bounder non entrò mai in servizio, e venne costruito i soli due esemplari. Oggi ne sopravvive solo uno, l’M-50, conservato al Museo centrale della Federazione Russa delle aeronautiche militari|museo dell’aviazione di Monino. In Occidente fu ritenuto in aereo molto avanzato, anche se pare avesse grossi problemi nel volo ad alte velocità <ref>http://www.fas.org/nuke/guide/russia/bomber/m-50.htm</ref>.
 
==Myasishchev M-54==
Un’ulteriore evoluzione probabilmente avrebbe dovuto essere il '''Myasishchev M-54''', aereo rimasto interamente sulla carta e di cui si conosce pochissimo. Il progetto base sembra fosse lo stesso dell'M-50/52, ed in pratica si distingueva solo per la forma delle ala (aeronautica)|ali, ala a delta| a delta. I quattro turbogetto|turbogetti avrebbero dovuto essere posizionati a coppie sotto le ali, e le dimensioni sarebbero state più o meno le stesse del B-58 Hustler americano.
 
*ruolo: prototipo di bombardiere supersonico, a 2-3 posti
==Note==
*Cronologia: primo volo 1957, entrata in servizio aprile 1987
<references/>
*Prodotti: circa 20
*Motori: due turboreattori Dobrynin VD-7M e due VD-7B
*Dimensioni: lunghezza 57,48 m, ap. alare 25,10 m, altezza 8,25 m, sup.alare 290,6 m2
*Pesi: 85.000 kg a vuoto, max 210.000 kg
*Prestazioni: v.max 0,99 mach
*Armamento: previste armi nucleari come il missile M-61
 
== Collegamenti esterni ==
*[http://www.aerospaceweb.org/aircraft/bomber/m50/ Dati tecnici sull'M-52]
*[http://www.aviation.ru/Mya/ L'OKB Myasishchyev]
*[http://www.aeronautics.ru/archive/vvs/m52-01.htm L'M-50/52 su aeronautics.ru]
*[http://www.testpilot.ru/russia/myasishchev/m/54/m54.htm Informazioni sul Myasishchev M-54]
 
[[File:Il-28 RB1.jpg|360px|right|thumb|Un 'Beagle' polacco, museo Uzbrojenia, Poznan]]
{{Myasishchev}}
L''''Ilyushin Il-28''' (in cirillico '''Ильюшина Ил-28''', nome in codice NATO '''Beagle''') era un bombardiere|bombardiere leggero bimotore a turbogetto ad ala alta e dritta progettato dall'OKB|OKB 39 diretto da Sergej Vladimirovič Il'jušin e sviluppato in Unione Sovietica alla fine degli anni 1940|anni quaranta. Impiegato dagli anni 1950|anni cinquanta dalla Sovetskie Voenno-vozdušnye sily (VVS), l'Aeronautica militare dell'Unione Sovietica, rimase operativo in patria fino al 1980 ma viene ancora utilizzato, anche se in ruoli secondari, in alcune delle forze aeree che lo hanno impiegato tra quelle filosovietiche.
{{Bombardieri strategici guerra fredda}}
{{Portale|aeronautica|guerra}}
 
categoria:Aerei militari sovietici-russi
 
Sembra che i piloti lo preferissero al Tupolev Tu-14, e di certo la produzione (circa 3.000 in URSS, oltre a 1.500 cinesi) e la diffusione in diversi paesi del mondo lo hanno confermato. A differenza del Canberra, lo Il-28 era meno portato per le estreme velocità e quote (anche come autonomia e forse capacità di carico era inferiore), ma era più adatto, con la sua ala assai ridotta, a volare a quote medio-basse e possedeva un armamento difensivo di tutto rispetto. La stessa differenza che, circa 10 anni prima, si rilevava tra il Petlyakov Pe-2 e il De Havilland DH.98 Mosquito, praticamente i due aerei di cui questi jet erano i successori.
cs:Mjasiščev M-50
de:Mjassischtschew M-50
el:Myasishchev M-50
en:Myasishchev M-50
hr:Mjasiščev M-50
ja:M-50 (航空機)
nl:Mjasisjtsjev M-50
pl:M-50
ro:Miasişcev M-50
ru:М-50
zh:M-50轟炸機
 
 
Il velivolo cominciò ad essere progettato nel dopoguerra, a seguito della specifica per un nuovo bombardiere d'assalto ad alte prestazioni. Il progetto vincitore fu quello dell'OKB che aveva già accumulato esperienza con i bombardieri Ilyushin Il-4 e con gli assaltatori Ilyushin Il-2/10, ma il nuovo prodotto era certamente più simile a questi ultimi che al primo.
 
 
L'aereo entrò in servizio attorno al 1950, e gli statunitensi ad un certo punto temettero che esso potesse essere impiegato in guerra di Corea contro di loro.
<http://it.wikipedia.org/wiki/Myasishchev_M-50>
 
L'Il-28, grazie alle sue capacità "pre-strategiche", venne schierato anche a Cuba durante la Crisi dei missili del 1962, e Fidel Castro andò poi su tutte le furie quando i sovietici, nel ritirare la loro delegazione, portarono indietro anche tali bombardieri, ritenuti un elemento fondamentale per la difesa cubana.
[[File:ILYUSHIN Il-28 BEAGLE.png|300px|right|]]
 
 
 
[[File:Avil28 4.png|thumb|Versioni principali di Il-28]]
 
Nel frattempo, durante gli anni cinquanta, l'Il-28, praticamente il bombardiere tattico standard dei sovietici, come a suo tempo lo fu lo Il-2, venne prodotto in grandi quantità, e oltre che in URSS ben presto venne prodotto anche in alcuni paesi esteri, come la Polonia e soprattutto la Cina ('H-5'), che lo tennero a lungo in servizio.
 
{{Aereo militare
|nome = Ilyshin Il-28 "Beagle"
|immagine = Il-28 RB1.jpg
|didascalia = Ilyushin Il-28 polacco in mostra al museo Uzbrojenia a Cytadela (Poznan).
|ruolo = bombardiere|bombardiere leggero
|equipaggio = 3
|data_primo_volo = 8 luglio 1948
|data_entrata_in_servizio = 1950
|costruttore = OKB|OKB 39 Ilyushin
|progettista = Sergej Vladimirovič Il'jušin
|esemplari = 4&nbsp;500
|tavole prospettiche = ILYUSHIN Il-28 BEAGLE.png
|lunghezza = 17,45 m
|apertura_alare = 21,45 m
|freccia_alare =
|altezza =
|superficie_alare =
|carico alare =
|superficie alettoni =
|freccia stabilizzatore =
|area stabilizzatore =
|freccia deriva =
|area deriva =
|carreggiata =
|passo =
|peso_a_vuoto =
|peso_carico =
|peso_max_al_decollo = 21&nbsp;200 kg
|capacità_combustibile =
|capacità =
|motore = 2 turbogetto|turbogetti VK-1
|potenza =
|spinta = 2&nbsp;700 kg
|velocità_max = 900 Km/h
|velocità_crociera =
|stallo =
|g load =
|climb_rate =
|tempo di salita =
|decollo =
|atterraggio =
|autonomia = 2&nbsp;400 chilometro|km
|raggioazione =
|tangenza =
|vita operativa =
|piloni =
|mitragliatrici =
|cannoni = 4 Nudelman NR-23 da 23 mm
|bombe = 3&nbsp;000 kg
|missili =
|nome_altro =
|altro =
|note =
}}
File:Avil28 4.png|thumb|Versioni principali di Il-28.
L''''Ilyushin Il-28''' (in cirillico '''Ильюшина Ил-28''', nome in codice NATO '''Beagle''') era un bombardiere|bombardiere leggero bimotore a turbogetto|getto ad Ala (aeronautica)|ala alta e dritta progettato dall'OKB|OKB 39 diretto da Sergej Vladimirovič Il'jušin e sviluppato in Unione Sovietica alla fine degli anni 1940|anni quaranta. Impiegato dagli anni 1950|anni cinquanta dalla Sovetskie Voenno-vozdušnye sily (VVS), l'Aeronautica militare dell'Unione Sovietica, rimase operativo in patria fino al 1980 ma viene ancora utilizzato, anche se in ruoli secondari, in alcune delle forze aeree che lo hanno impiegato tra quelle filosovietiche.
 
{{P|contenuti con toni enfatici ed opinioni poco adatti in un'enciclopedia|aeronautica|marzo 2009}}
Sembra che i piloti lo preferissero al Tupolev Tu-14, e di certo la produzione (circa 3.000 in URSS, oltre a 1.500 Cina|cinesi) e la diffusione in diversi paesi del mondo lo hanno confermato. A differenza del Canberra, lo Il-28 era meno portato per le estreme velocità e quote (anche come autonomia e forse capacità di carico era inferiore), ma era più adatto, con la sua ala assai ridotta, a volare a quote medio-basse e possedeva un armamento difensivo di tutto rispetto. La stessa differenza che, circa 10 anni prima, si rilevava tra il Petlyakov Pe-2|Pe-2 e il De Havilland DH.98 Mosquito|Mosquito, praticamente i due aerei di cui questi jet erano i successori.
 
== Storia ==
=== Sviluppo ===
Il velivolo cominciò ad essere progettato nel dopoguerra, a seguito della specifica per un nuovo bombardiere d'assalto ad alte prestazioni. Il progetto vincitore fu quello dell'OKB che aveva già accumulato esperienza con i bombardieri Ilyushin Il-4|Il-4 e con gli assaltatori Ilyushin Il-2 Šturmovik|Il-2/10, ma il nuovo prodotto era certamente più simile a questi ultimi che al primo.
 
=== Impiego operativo ===
L'aereo entrò in servizio attorno al 1950, e gli Stati Uniti d'America|statunitensi ad un certo punto temettero che esso potesse essere impiegato in guerra di Corea|Corea contro di loro.
 
L'Il-28, grazie alle sue capacità "pre-strategiche", venne schierato anche a Cuba durante la Crisi dei missili di Cuba|crisi del 1962, e Fidel Castro andò poi su tutte le furie quando i sovietici, nel ritirare la loro delegazione, portarono indietro anche tali bombardieri, ritenuti un elemento fondamentale per la difesa cubana.
 
Nel frattempo, durante gli anni 1950|anni cinquanta, l'Il-28, praticamente il bombardiere tattico standard dei sovietici, come a suo tempo lo fu lo Il-2, venne prodotto in grandi quantità, e oltre che in URSS ben presto venne prodotto anche in alcuni paesi esteri, come la Polonia e soprattutto la Cina ('''H-5'''), che lo tennero a lungo in servizio.
 
Stupisce che la macchina, molto veloce e manovriera, non sia stata schierata anche come intercettore ognitempo, grazie allo spazio nel muso per un radar, mentre già nella sua originale configurazione esso era abbastanza valido come eventuale intercettore di circostanza, anche per la sua lunga autonomia.
Il più diretto equivalente dell'aereo era il Canberra inglese, macchina d'alta quota e talmente veloce e prestante da essere lasciata, analogamente a quanto avvenne con il Mosquito, priva d'armamento difensivo. Tuttavia, l'Il-28 era maggiormente valido, con la sua ala piccola e il suo armamento, come bombardiere a media e bassa quota, e la leggera inferiorità di velocità era ben compensata dalla minacciosa torretta caudale e i temuti cannoni da 23 mm che essa deteneva.
 
L'Il-28 non riuscì a soppiantare il Tu-14 nel ruolo di bombardiere-Aereo da ricognizione|ricognitore navale, malgrado fosse più veloce ed agile, anche se meno dotato in autonomia. I suoi impieghi vennero tuttavia estesi anche a questo settore con versioni dotate di siluro|siluri o addirittura bombe teleguidate.
 
La versione da addestramento, dato l'abitacolo normale monoposto, venne realizzata e la NATO diede allo '''Il-28U''' il nome in codice "Mascot". Per il resto, il velivolo rimase quasi immutato, un po' come accadde allo Il-4.
 
Monoplano bireattore, con ali diritte e piani di coda a freccia marcata, l'Il-28 era certamente uno dei progetti più semplici tra quelli realizzabili con prestazioni accettabili.
== Descrizione tecnica ==
Monoplano bireattore, con ala (aeronautica)|ali diritte e piano di coda|piani di coda a freccia marcata, l'Il-28 era certamente uno dei progetti più semplici tra quelli realizzabili con prestazioni accettabili.
 
Era piccolo e molto manovriero e il pilota, con il suo tettuccio simile a quello usato nei caccia, godeva certamente di un ottimo campo visivo tutto intorno. Il puntatore aveva un muso vetrato e un radar ventrale di navigazione e puntamento, mentre il mitragliere sedeva in una postazione caudale ampiamente vetrata, anche se probabilmente non molto spaziosa, mentre il vano portabombe e alcuni serbatoi occupavano la parte centrale della fusoliera.
L'armamento era costituito sia da bombe, con un massimo di sei da 500 kg e un carico pratico di quattro da 250, che dall'armamento cannoniero, davvero pesante in quanto si basava su di una torretta da 23 mm caudale con ben 900 colpi totali e due cannoni, sempre del tipo NR-23, sistemati in avanti e a disposizione del pilota, con 200 colpi l'uno (il MiG-15 ne aveva 80 per arma), anche se talvolta non erano presenti.
 
== '''Versioni e varianti ==''':
* '''Il-28''' - bombardiere leggero triposto.
=== Versioni sovietiche ===
* '''Il-2828D''' - versione bombardiere leggeronucleare destinata alla Sovetskie Voenno-vozdušnye tripostosily.
* '''Il-28R''' - aereo da ricognizione tattica triposto.
* '''Il-28D''' - versione bombardiere nucleare destinata alla Sovetskie Voenno-vozdušnye sily.
* '''Il-28R28REB''' - versione aereo da ricognizione|daguerra elettronica ricognizionedotata tatticaECM triposto.offensive
* '''Il-28REB''' - versione da guerra elettronica dotata di radar jamming da disturbo.
* '''Il-28RTR''' - versione da ricognizione elettronica
* '''Il-28S''' - Swept-wingversione versionad ala a freccia, scrappedma demolita beforeprima itdel wascompletamento completed
* '''Il-28T''' - versione aerosilurante destinata all'Aviacija Voenno-Morskogo Flota in grado di trasportare un siluro di grandi dimensioni o due di dimensioni minori in un'apposita struttura sotto la fusoliera.
* '''Il-28P''' - conversione aereo postale|postale civile destinata all'Aeroflot, da alcune fonti indicato anche come Ilyushin Il-20|Il-20
* '''Il-28U''' - versione aereo da addestramento|da addestramento.
* '''Il-28ZA''' - versione per il monitoraggio del pulviscolo atmosferico.
 
===Le Variantiversioni cinesi: ===
* '''Harbin H-5|H-5''' - versione bombardiere.
* '''HJ-5''' - versione da addestramento.
* '''H-5R''' (o '''HZ-5''')- versione da fotoricognizione a lungo raggio; fuori produzione.
* '''HD-5''' - versione contromisure elettroniche|ECM/ESM; fuori produzione.
* '''H-5 Testbed''' - versione sperimentale per test sui seggiolino eiettabile|seggiolini eiettabili, sostituito successivamente da un'analoga versione del Shenyang J-6.
* '''B-5''' - designazione dell'H-5per destinato alll'esportazione.
 
=== VariantiVersioni cecoslovacche ===:
* '''Avia B-228|B-228''' - Il-28 costruito su licenza dalla cecoslovacca Avia.
* '''CB-228''' - versione Il-28U costruita su licenza dall'Avia.
 
*ruolo: prototipo di bombardiere supersonico, a 3 posti
*Cronologia: 8 luglio 1948, entrata in servizio 1950
*Prodotti: circa 4.500
*Motori: due turboreattori turbogetti VK-1 da 2.700 kgs
*Dimensioni: lunghezza 17,45 m, ap. alare 21,45 m, altezza 8,25 m, sup.alare 290,6 m2
*Pesi: max 21.000 kg
*Prestazioni: v.max 900 kmh, autonomia 2.400 km
*Armamento: 4 NR-23 da 23 mm, e 3 t di carico (normale 1-1,5)
 
 
Operatori:
[[File:World operators of the Il-28.png|thumb|Operatori mondiali del Il-28]].
[[File:II-28 Beagle Iraq 2.jpeg|thumb|right|Un Il-28 dell'Al-Quwwat al-Jawwiyya al-'Iraqiyya, l'aeronautica militare iraqena, sito ad Al Taqaddum, Iraq.]]
[[File:II-28 Beagle Iraq 1.jpg|thumb|La torretta difensiva posteriore dotata di 2 cannone automatico|cannoni automatici Nudelman NR-23 da 23 mm di un esemplare iraqeno.]]
[[File:Ił-28 RB.jpg|thumb|Il-28 in mostra al museo Uzbrojenia a Cytadela (Poznan).]]
 
== Operatori ==
File:World operators of the Il-28.png|thumb|Operatori mondiali del Il-28.
File:II-28 Beagle Iraq 2.jpeg|thumb|right|Un Il-28 dell'Al-Quwwat al-Jawwiyya al-'Iraqiyya, l'aeronautica militare iraqena, sito ad Al Taqaddum, Iraq.
File:II-28 Beagle Iraq 1.jpg|thumb|La torretta difensiva posteriore dotata di 2 cannone automatico|cannoni automatici Nudelman NR-23 da 23 mm di un esemplare iraqeno.
File:Ił-28 RB.jpg|thumb|Il-28 in mostra al museo Uzbrojenia a Cytadela (Poznan).
;{{AFG}}
*Afghan Air Force
:54 esemplari acquisiti (incluso alcuni Il-28U) dal 1957 dei quali rimasero in servizio fino al 1994 solo nel ruolo di aereo da addestramento|addestratori.<ref name="vectorsite">{{cita web|autore=Greg Goebel|url=http://www.vectorsite.net/avil28.html|titolo=The Ilyushin Il-28 "Beagle"|accesso=28-03-2009|lingua=en|editore=http://www.vectorsite.net|opera=Greg Goebel in the public domain|data=01-07-2007}}</ref><ref>[http://www.worldairforces.com/Countries/afghanistan/afg.html Afghanistan (AFG), World Air Forces - Historical Listings]</ref> Tutti gli esemplari furono messi a terra durante la guerra civile degli anni 1990|anni novanta.
 
;{{ALB}}
*Forcat Ajrore Shqiptare
:Aviation Regiment 4020 operò con un Il-28 acquisito nel 1957 ed assegnato al ''2 Skuadrilja'' (2° Squadrone). L'esemplare venne erroneamente scambiato con l'H-5, la versione Cina|cinese del Il-28, nel 1971 e rimase in servizio fino al 1992.<ref>[http://www.aeroflight.co.uk/waf/albania/af/units/4020.htm ''Aviation Regiment 4020 (7594 Regiment)'' entry at the ''Albania Air Force'' website]</ref>
 
;{{DZA}}
*Al-Quwwat al-Jawwiyya al-Jaza'iriyya
 
;{{BUL}}
*Balgarski Voennovazdushni Sili ''poi''
*Protivovazdushna Otbrana i Voennovazdushni Sili
:operò con 14 Il-28R ed un Il-28U ricevuti nel 1955, tutti ritirati dal servizio ne 1974.
 
;{{CHN}}
*Zhongguo Renmin Jiefangjun Kongjun
*Zhongguo Renmin Jiefangjun Haijun Hangkongbing
:sia l'aviazione militare che quella navale operarono con centinaia di esemplari originariamente di costruzione sovietica e, dal 1965, con gli H-5 di produzione nazionale. Si ritiene che un piccolo numero di velivoli siano ancora impiegati in ruoli secondari.<ref name="vectorsite"/>
 
;{{PRK}}
*Korean People's Army Air Force
:operò con un numero sconosciuto di IL-28 e H-5.
 
;{{CUB}}
*Defensa Anti-Aérea y Fuerza Aérea Revolucionaria
:ricevette un totale di 32 esemplari<ref>[http://www.aeroflight.co.uk/waf/americas/cuba/Cuba-af-all-time.htm ''Cuba Air Force Aircraft Types'' entry at the ''World Air Force'' website]</ref> nel 1962, ritornati in Unione Sovietica a causa della crisi dei missili di Cuba.<ref name="vectorsite"/>
 
;{{CSK}}
*Češkoslovenske Vojenske Letectvo
:operò con Il-28 ed Il-28U di produzione sovietica e con gli Avia B-228 e CB-228 di produzione nazionale.<ref name="vectorsite"/> 90 Il-28, 30 Il-28RT ed un certo numero di Il-28U vennero forniti dal 1954 e rimasero operativi fino al 1973.
 
;{{DDR}}
*Luftstreitkräfte und Luftverteidigung der Deutschen Demokratischen Republik
:operò con 12 Il-28 ed un Il-28U, essenzialmente nei ruoli di aereo da traino bersagli e per la sperimentazione di motori tra il 1954 ed il 1982.
 
;{{EGY}}
*Egyptian Air Force
:ricevette 70 esemplari di costruzione cecoslovacca nel 1956, utilizzati operativamente in modo marginale durante la Crisi di Suez. Alcuni IL-28 risultano ancora in servizio in ruoli marginali.
 
;{{FIN}}
*Suomen ilmavoimat
:acquisì 4 esemplari negli anni sessanta che utilizzò come aereo da traino bersagli fino al 1981.<ref name="vectorsite"/>
 
;{{IDN}}
 
*Tentara Nasional Indonesia Angkatan Udara
:il 21 Skadron basato presso la base aerea di Kemayoran, Jakarta, ricevette 12 Il-28 acquisiti nel 1961. Vennero utilizzati operativamente durante l'Operazione Trikora del 1962 nell'ambito del passaggio dalla Nuova Guinea Olandese all'indonesiana Irian Jaya. Tutti gli esemplari vennero messi a terra nel 1969 e definitivamente ritirati dal servizio nel 1970.
 
;{{IRQ}}
*Al-Quwwat al-Jawwiyya al-'Iraqiyya
:Tutti gli esemplari vennero distrutti o messi a terra dopo la fine dell'operazione Desert Storm.
 
;{{MAR}}
*Al-Quwwat al-Jawwiyya al-Malikiyya al-Maghribiyya
 
;{{NGA}}
*Nigerian Air Force
:alcuni esemplari potrebbero risultare tutt'ora in servizio operativo.
 
;{{POL}}
*Wojska Lotnicze
:ricevette 72 Il-28, 15 Il-28R ed un numero imprecisato di Il-28U, il primo dei quali consegnato ne 1952, l'ultimo radiato nel 1986.
:*Polish 21st Tactical Reconnaissance Regiment|21 ''Pułk Rozpoznania Taktycznego'', basato a Sochaczew, operò con la versione Il-28R.
:*Polish 33rd Bomb Regiment|33 ''Pułk Lotnictwa Bombowego'', basato a Modlin.
 
;{{bandiera|ROU 1952-1965}} {{bandiera|ROU 1965-1989}} {{ROU}}
*Forţele Aeriene ale Republicii Populare Română, ''poi''
*Forţele Aeriene ale Republicii Socialiste Română, ''poi''
*Forţele Aeriene Române
:operò con circa 22 Il-28, 3 Il-28R ed 8 Il-28U, inizialmente di produzione sovietica ed in seguito di produzione cinese, dal 1955, tutti ritirati dal servizio operativo dal giugno 2001.
 
;{{SOM}}
*Cuerpo Aeronautica della Somalia
 
;{{SYR}}
*Al-Quwwat al-Jawwiyya al-'Arabiyya al-Suriyya
:operò con un certo numero di esemplari fino agli anni ottanta, sostituiti dai più recenti Su-24
 
;{{Bandiera|HUN 1949-1956}} {{HUN 1957-1989}}
*Magyar Néphadsereg légiereje
:operò con 80 Il-28, 2 Il-28R e 6 Il-28U di produzione sia sovietica che cecoslovacca ed utilizzati tra il 1954 ed il 1972.
 
;{{SUN 1955-1980}}
*Sovetskie Voenno-vozdušnye sily
*Aviacija Voenno-Morskogo Flota
:operò dall'inizio del 1950 con circa 1&nbsp;500 esemplari sia nell'aeronautica militare che in quella navale. Rimasero operativi in servizio di prima linea per tutti gli anni 1950|anni cinquanta, con un numero ristretto operativo sino agli anni 1980|anni ottanta. Un piccolo numero di esemplari vennero smilitarizzati ed assegnati alla compagnia aerea di bandiera Aeroflot.<ref name="vectorsite"/>
 
;{{VIE}}
*Không Quân Nhân Dân Việt Nam
:tutti gli esemplari sono stati ritirati.
 
;{{YMD}}
*South Yemen Air Force
 
== Note ==
<references/>
 
== Voci correlate ==
*Bombardiere strategico
*Tupolev Tu-14
 
== Altri progetti ==
{{interprogetto|commons=Ilyushin Il-28}}
 
== Collegamenti esterni ==
*{{cita web|autore=Maksim Starostin|url=http://www.aviastar.org/air/russia/il-28.php|titolo=Ilyushin IL-28; 1949|accesso=28-03-2009|lingua=en|editore=http://www.aviastar.org/index2.html|opera=Virtual Aircraft Museum}}
*{{cita web|url=http://www.airwar.ru/enc/bomber/il28.html|titolo=Ил-28|accesso=28-03-2009|lingua=ru|editore=http://www.airwar.ru|opera=Уголок неба|data=}}
 
{{Ilyushin}}
{{Portale|Aeronautica|Guerra}}
 
Categoria:Aerei militari sovietici-russi
Categoria:Aerei militari dal 1946 al 1960
 
{{Link AdQ|hr}}
 
bg:Ил-28
cs:Iljušin Il-28
de:Iljuschin Il-28
el:Ilyushin Il-28
en:Ilyushin Il-28
fi:Iljušin Il-28
fr:Iliouchine Il-28
hr:Iljušin Il-28
id:Ilyushin Il-28
ja:Il-28 (航空機)
ko:일류신 Il-28
lv:IL-28
nl:Iljoesjin Il-28
no:Iljusjin Il-28
pl:Ił-28
ru:Ил-28
sv:Iljusjin Il-28
vi:Ilyushin Il-28
zh:Il-28轟炸機
 
 
* {{Cita web|lingua=en|titolo=www.avistar.org|url=http://www.aviastar.org/air/russia/mjas_201m.php|accesso=16-06-2009}}
* {{Cita web|lingua=en|titolo=www.fas.org|url=http://www.fas.org/nuke/guide/russia/bomber/m-4.htm|accesso=16-06-2009}}
*[http://www.aerospaceweb.org/aircraft/bomber/m50/ Dati tecnici sull'M-52]
*[http://www.aviation.ru/Mya/ L'OKB Myasishchyev]
*[http://www.aeronautics.ru/archive/vvs/m52-01.htm L'M-50/52 su aeronautics.ru]
*[http://www.testpilot.ru/russia/myasishchev/m/54/m54.htm Informazioni sul Myasishchev M-54]
 
 
*{{cita web|autore=Maksim Starostin|url=http://www.aviastar.org/air/russia/il-28.php|titolo=Ilyushin IL-28; 1949|accesso=28-03-2009|lingua=en|editore=http://www.aviastar.org/index2.html|opera=Virtual Aircraft Museum}}
*{{cita web|url=http://www.airwar.ru/enc/bomber/il28.html|titolo=Ил-28|accesso=28-03-2009|lingua=ru|editore=http://www.airwar.ru|opera=Уголок неба|data=}}
 
 
6 953

contributi