Differenze tra le versioni di "Esperanto/Alfabeto e pronuncia"

 
===Pronuncia: frasi===
Similmente all'esercizio precedente, ecco alcune frasi scritte in italiano e trascritte con l'alfabeto dell'esperanto. Per le parole straniere si è considerata la pronuncia vigente nelle lingue d'origine, e non quella italianizzata. Questo per poter rappresentare i suoni non presenti in italiano (h, ĥ, ĵ):
 
* Noi diciamo giocare, ''Jean'', francese, dice ''jouer''. → ''Noj diĉamo ĝokare, Ĵan, franĉeze, diĉe ĵŭe<ref>http://www.wordreference.com/fren/jouer</ref>.''
* Noi diciamo visione, ''Henry'' dice ''vision''. → ''Noj diĉamo vizjone, Henri<ref>http://tw.dictionary.yahoo.com/search?ei=UTF-8&p=henry</ref> diĉe viĵn''<ref>http://www.wordreference.com/enit/vision</ref>.
* A ''Julio'', argentino, piace suonare le arie di Johann Sebastian Bach . → ''A Ĥuljo, arĝentino, pjaĉe sŭonare le arje di Johan SebastjanZebastjan Baĥ<ref>Nell'[[:w:Alfabeto Fonetico Internazionale|Alfabeto Fonetico Internazionale]]: [joˈhan seˈbastjanzeˈbastjan ˈbax]. Fonte: http://en.wikipedia.org/wiki/Johann_Sebastian_Bach</ref>.''
* Letizia ha paura che Laura, di cui ti parlava, non sia più qui. → ''Leticja a paura ke Laŭra, di kuj ti parlava, non sia pju kŭi.''
* Marco tifa per la Juventus, Lucio per il Perugia, mentre sua cugina Lucia non ama il calcio. → ''Marko tifa per la Juventus, Luĉo per il Peruĝa, mentre sua kuĝina Luĉia non ama il kalĉo.''
1 586

contributi