Giapponese/Posposizioni: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
(cambio avanzamento a 100%)
Nessun oggetto della modifica
Ciascuna posposizione è rappresentata da uno o due segni in ''hiragana'' che posti alla fine di un termine ne specificano la funzione nel discorso.
 
Questo capitolo si occuperà delle quattrotre posposizioni principali は (leggi ''wa'' non ''ha''), も (''mo''), e が (''ga'') e を (leggi ''o'' non ''wo'').
 
== La posposizione は ==
Indica l'argomento della frase, cioè la cosa di cui si sta parlando. Letteralmente si traduce con "quanto a".
私は学生 (''Watashi wa gakusei''), ''Quanto a me, sono uno studente''/'''Io sono uno studente'''
 
Va però precisato che la posposizione "wa" non ha sempre valore di soggetto all'interno di una frase. Il concetto di argomento è assai generico in giapponese, come si può evincere da questiquesto esempiesempio:
 
今日は試験だ (''KyoKyō wa shiken da''), ''Quanto a oggi, è esame''/'''Oggi c'è l'esame''' (qui ''wa'' viene usato per parlare di quello che succede oggi, che rappresenta l'argomento, introducendo un complemento di tempo).
 
== La posposizione も ==
 
Quando soggetto e argomento coincidono, ''wa'' e ''ga'' sono interscambiabili. Tuttavia, usando il ''wa'' si parla genericamente del soggetto, mentre con ''ga'' si indica che è proprio il soggetto a possedere le caratteristiche espresse.
 
== La posposizione を ==
Indica l'oggetto diretto della frase. Può essere tradotto in due modi:
*Con un complemento oggetto quando を regge un nome:
 
私は林檎をたべる (''Watashi wa ringo o taberu''), ''Io mangio una mela''
 
*Con un complemento di moto per luogo quando を è in dipendenza di un verbo di movimento:
 
町を歩く (''Machi o aruku''), ''Cammino per la città''
 
NOTA: Abbiamo introdotto un verbo per spiegare questa posposizione. Potete ottenere informazioni più dettagliate consultando il [[Giapponese/Verbo|Capitolo 3]]
 
 
 
 
 
 
Utente anonimo