Bivona/La religione: differenze tra le versioni

 
====Giudaismo a Bivona====
A Bivona era presente una ''alaima'' o ''giudecca'', cioè una comunità ebraica. Gli ebrei occuparono la zona posta nelle vicinanze del convento di San Domenico (zona centrale del paese) e lì, molto probabilmente, dovevano trovarsi sia il luogo di culto (la ''meschita'') sia gli altri luoghi per la celebrazione delle proprie funzioni e dei proprio rituali. Nel [[1492]] fu decretata l'espulsione degli ebrei dalla Sicilia (per ordine di [[Ferdinando d'Aragona]], ''Ferdinando il Cattolico'', e di [[Isabella di Castiglia]]): molti si allontanarono da Bivona perchè rifiutarono di convertirsi alla religione cattolica, altri, i ''neofiti'', proclamarono la propria conversione ma continuarono a celebrare il proprio culto clandestinamente (fenomeno del ''marranismo''): così la religione ebraica perdurò nel paese fino alla seconda metà del [[XVI secolo]].
 
====Altre religioni====
156

contributi