Differenze tra le versioni di "Claude Monet ad Argenteuil/Introduzione"

[[File:Claude_Monet_-_Meules,_milieu_du_jour.jpg|250px|thumb|left|Meules, milieu du jour - 1890-91 Claude Monet]]Durante gli anni '80 e '90, Monet eseguì alcune serie tra cui "La Cattedrale di Rouen" e i "Covoni" di paia dei campi francesi.
 
Nel 1870, quando Monet scappò dall'arruolamento per la guerra franco-prussiana nel Regno Unito, ebbe l'occasione di ammirare i dipinti di Turner (1775-1851) e ne rimane affascinato sia dalla maniera nel rendere le luci sia nella resa della nebbia inglese. In questa occasione incontra e divenne amico del pittore americano Wnistler[[w:James Abbott McNeill Whistler|James Abbott McNeill Whistler]] (1834-1903).
 
Monet ritornerà altre volte a Londra durante gli anni 1899 e 1901 e prolungò il soggiorno fino al 1904 per completare alcune serie sul tema della nebbia di Londra e sulla Cattedrale di Thames.
 
Nel 1914 inizia igli studi, con una serie di dipinti, sulle ninfee, che Monet amava coltivare nel suo giardino a Giverny. L'artista manterrà questo tema fino alla sua morte.
 
Gli ultimi anni di Monet non furono assolutamente facili per l'artista. Le ultime due decadi furono caratterizzate da una salute cagionevole, a causa delle cataratte che gli dettero grandi problemi di vista. Oltre alla sua salute Monet lottò contro una continua ed estenuante ricerca pittorica.
68

contributi