Differenze tra le versioni di "Claude Monet ad Argenteuil/Introduzione"

nessun oggetto della modifica
Nel 1920 incominciò a dipingere le 12 grandi tele che donerà allo stato. Questo progetto lo porterà, all'età di 80anni, a una nuova ricerca pittorica.
 
[[Image:Claude Monet 038.jpg|450px|thumb|right|Claude Monet: ''Nymphéas'', 1920-26]]Questi dipinti sono caratterizzati da uno stile largo, vasto e generato quasi esclusivamente dal colore. La raffigurazione delle ninfee passa guasi in secondo piano per dare una completa importanza al colore, al suo movimento nello spazio e alle nuove prospettive. Le ninfee divengono non più il soggetto ma una sorta di mezzo per esaltare le brillantezze, le tonalità, i contrasti e le armonie del colore e dei suoi riflessi.
 
Questo suo ultimo lavoro, che verrà installato nel [[w:Musée de l'Orangerie|Musée de l'Orangerie]], verrà definito la Cappella dell'Impressionismo, paragonandolo alla Cappella Sistina, questi capolavori dell'arte influenzeranno tutta l'espressione artistica contemporanea fino alla fine della II Guerra Mondiale e oltre.
68

contributi