Chimica organica/Alcani (Proprietà): differenze tra le versioni

Nessun cambiamento nella dimensione ,  13 anni fa
m
Bot: Sostituzione automatica (-([Pp]erch)(e'|è) +\1é)
(100px)
m (Bot: Sostituzione automatica (-([Pp]erch)(e'|è) +\1é))
=== Come verificare la stabilità relativa di due molecole ===
In [[Chimica_organica/Principi_di_Termodinamica_Chimica|questo]] capitolo, dedicato alla termodinamica chimica, abbiamo visto come l'energia interna di una molecola non possa essere misurata, ma possa esserlo la differenza di energia interna tra tale molecola ed un'altra ottenuta da essa tramite una serie di reazioni.
Ecco perchèperché una delle strade più percorse per verificare la stabilità relativa di due molecole organiche consiste nel trasformarle, attraverso reazioni chimiche, nella stessa sostanza, più stabile di entrambe, quantificando l'energia liberata nei due casi. '''La specie che per trasformarsi libera meno energia è la più stabile'''.
 
Gli alcani (C<sub>n</sub>H<sub>2n+2</sub>) in presenza di un eccesso di ossigeno ed elevate temperature reagiscono con l'O<sub>2</sub> per formare nCO<sub>2</sub> e (n+1)H<sub>2</sub>O con reazione esotermica (combustione), cioè con produzione di calore. Questa razione risponde pienamente allo scopo.
34 907

contributi