Calcio/Introduzione: differenze tra le versioni

m (ha spostato Il manuale del calcio/Introduzione a Calcio/Introduzione: Robot: moved page)
La regola principale che caratterizza e differenzia questo sport rispetto al [[w:Rugby|Rugby]] e [[w:Pallamano|Pallamano]] è che la palla non può essere colpita con braccia e mani; per lo più si usano i piedi ma ogni altra parte del corpo è ammessa. Il giocatore deputato al ruolo di '''portiere''' è l'unico che può toccare il pallone con le mani, ma solo all'interno della propria area di rigore (un rettangolo prospiciente la porta delimitato anch'esso da righe bianche).
===Ruoli===
Sono 4 i principali '''ruoli del calcio''': il portiere, il difensore, il centrocampista; l'attaccante. Poi vi è un ulteriore ruolo, che in genere è ricoperto da un centrocampista, ed è il "regista", anche se nei tempi moderni si sta un po' perdendo. Per la descrizione delle singole posizioni in campo e delle varianti si rimanda alle pagine specifiche.<br />I giocatori vengono messi in campo secondo delle tattiche, oggi comunemente indicate con tre o più numeri (4-4-2 o 3-5-2, ad esempio) e fino agli anni cinquanta designate da termini quali ''Metodo'', ''Sistema'', ''Piramide''.
 
===Durata del gioco===
Le partite della variante canonica principale del calcio durano novanta minuti e sono suddivise in due frazioni (comunemente '''tempi''') di quarantacinque minuti ciascuna, intervallati da un periodo di riposo di circa quindici minuti. Prima della fine dei due tempi, il giudice di gioco (comunemente l'arbitro) decide se concedere alcuni minuti di estensione (comunemente '''recupero''') come parziale contropartita al tempo perso per sostituzioni, infortuni o quant'altro si verifichi durante il gioco e sia causa di arresto temporaneo della partita. Abitualmente sono concessi da uno a cinque minuti per tempo. Il tempo di gioco effettivo è sempre inferiore a quarantacinque minuti poiché il cronometro ufficiale non può essere mai fermato, in caso contrario la partita viene sospesa temporaneamente e ripresa, nel conteggio del tempo, dal momento della sospensione. in caso di impossibilità di proseguire normalmente il gioco essa può essere definitivamente sospesa. L'arbitro è anche il cronometrista ufficiale della partita.
Utente anonimo