Claude Monet ad Argenteuil: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
(cambio avanzamento a 75%)
Nessun oggetto della modifica
Quando le impalcature per la ricostruzione saranno tolte si presenterà, il ponte carrabile d'Argenteuil, costituito da un insieme di materiali calcarei, di mattoni, di ghisa, di legno e di cemento armato. Questi materiali si uniscono alla Senna, ai due caselli per il pedaggio in pietra e mattoni sulla riva destra, al cielo dell'Ile de France, agli alberi della passeggiata, per formare uno dei paesaggi più caratteristici della pittura impressionista, come nel dipinto ''Bacino d'Argenteuil'' del 1872 [N. Cat. 225]. Bacino d'Argenteuil, afferma lo storico dell'arte Danil Wildenstein "meraviglia ineguagliata nella quale l'arte di Monet raggiunge quella di Vermeer"<ref>[[w:Danil Wildenstein|Danil Wildenstein]]: Monet o il trionfo dell'impressionismo, [[w:Casa Editrice Taschen|Casa Editrice Taschen]], 2000, pag.96</ref>.
 
[[File:Claude_Monet_Springtime.jpg|250px|thumb|left| La lettrice [N. Cat. 205]]]Offre una veduta panoramica; a sinistra i platani della passeggiata, l'alzaio in pendenza dove alcune persone passeggiano mentre altre sedute osservano i canottieri. In primo piano sulla destra, ormeggiato presso l'alzaio, lo stabilimento dei bagni termali, riconoscibile dall'insegna. Più lontano i pontili e seguendo la linea degli alberi, all'inizio del ponte, il casello per il pedaggio, più alto del naturale. Nel mezzo della Senna un rimorchiatore e due barche a vela, in una delle barche si vede sventolare una bandierina rossa, invece il fumo del rimorchiatore rivela il vento a libeccio che trasporta nuvole cariche di pioggia. L'ombra degli alberi si allunga, le ultime ore di sole.
 
Monet si reca regolarmente lontano dalla riva sinistra, dalla parte di Colombes, dove è meno disturbato dai passanti; un braccio della Senna costeggia l'isola di Marante, i cui pioppi si riflettono nell'acqua. Qui Monet dipinge due piccole serie di paesaggi una in direzione di Bezous verso ovest, l'altro verso Argenteuil a nord-est.
 
[[File:Claude_Monet_Springtime.jpg|250px|thumb|right| La lettrice [N. Cat. 205]]]Nella prima serie fa parte ''Primavera di Argenteuil'' [N. Cat. 199] dove l'isola di Marante si trova sulla destra e all'orizzonte, tra gli alberi, s'intravedono delle case di Bezons. Della seconda serie invece fa parte ''La senna ad Argenteuil'' [N. Cat. 198] in cui alla destra del Maniero, in falso Luigi XIII, c'è la basilica nuova e le colline di Sannois.
 
L'ospite di Monet, Sisley, dipinge lo stesso motivo insieme a altre vedute d'Argenteuil.
68

contributi