Differenze tra le versioni di "Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Messico"

/* =
(/* =)
 
 
====Le navi messicane in dettaglio====
Cominciamo dalla '''ARM Manuel Azueta''', D-111. Esso venne comprato il 1 ottobre 1973. Stazza 1.200-1.600 t, velocità 21 nodi, autonomia 9.100 nm a 12 nodi ed equipaggio di 209 elementi. Si tratta di un caccia di scorta, ovvero un DE, precisamente è l'ex- USS Hurst (DE-250), della classe Edsall, della II GM. Attualmente è usato come pattugliatore antidroga, con il nome del Commodoro capo dell'Accademia navale all'epoca della seconda occupazione americana (1914). Il suo armamento è costituito da 3 cannoni ad 76 mm Mk 22, uno binato da 40 mm Mk 1, 8 da 20 mm, e 3 tls da 533 mm, più 10 lanciabombe ASW e un Hedgehog. Quest'armamento è stato presumibilmente modificato in maniera considerevole dopo la II GM. I 4 motori diesel dovrebbero invece essere ancora gli stessi, capaci di 6.000 hp e ripartiti su due assi.
 
 
Per quello che riguarda le unità di pattugliamento '''Valle''', esse sono i dragamine Auk, grosse unità d'altura da 890-1.100 t, dimensioni 67,4 x 9,8 m, con motori elettrici da 3.500 hp e fino a 18 nodi di velocità. Con circa 100 effettivi d'equipaggio, avevano un canone da 76 mm, 2 da 40 e 8 da 20, più 2 lanciabombe di profondità. Queste grosse navi erano un tipo d'avanguardia per l'epoca e solo gli USA si sarebbero potuti permettere la costruzione di una classe così dispendiosa. Ne realizzarono 95, ciascuna armata con una dozzina di cannoni a.a. di tipo moderno. 10 andarono alla RN britannica, 11 vennero distrutte nella guerra anche se solo una, la USS Skill, per azione diretta nemica (silurata dall'U-593). In seguito alla fine della guerra, divennero esuberanti e le loro capacità belliche ne permisero anche l'uso come pattugliatori d'altura. Come accade per l'appunto con la classe 'Valle' messicana, costituita da questi vecchi dragamine americani.
 
 
Le '''Uribe''' sono navi di costruzione relativamente recente, di dimensioni del tutto simili, con dislocamento di 988 t e motori diesel-elettrici per 12.200 hp, 18 nodi e 8.000 nm a 12 di autonomia. Queste navi sono dotate di un sistema optronico CSEE NAJA, cannone da 40/70 mm, elicottero BO 105. Il progetto venne concepito dai cantieri Bazan, nel 1982.
 
Le unità classe '''Holzinger''' sono sucessive, costruite in 4 esemplari con dislocamento di 1.022 t, dimensioni 74,4x 10,5 m, motori diesel per 22 nodi e quasi 4.000 nm di autonomia. Hanno due cannoni Bofors ma del vecchio tipo L60, e senza radar o sistemi sofisticati di tiro, installati su di un affusto americano con raffreddamento ad acqua. Anche queste hanno un elicottero BO 105. Queste sono state le prime navi di media grandezza costruite dalla Marina Messicana, con due scafi a Tampico e due a Salina Cruz.
 
Le successive '''Sierra''', sono state pure costruite in Messico, dagli stessi cantieri, con lunghezza aumentata a 75 m e stazza di 1.300 t. Equipaggio di 74 elementi, più o meno come le navi precedenti. Esse sono state pensate, malgrado la velocità di appena 18 nodi, per intercettare le attività dei narcos e in generale per pattugliare le zone navali d'interesse per il Messico. Una andò distrutta per un incendio. L'armamento di queste unità, per la prima volta, era moderno: un cannone Bofors Mk 3 con tanto di sistema EOS-450 optronico. Per il resto c'era sempre la piattaforma per elicotteri leggeri. Ne sono state costruite 4 su base del tipo Holzinger, tanto che originariamente era chiamata classe Holzinger 2000. Essa presenta caratteristiche relativamente stealth.
 
In questo senso ci si è mossi ancora con la classe '''Durango''', altre 4 unità, stavolta di 1.554 t e 81,7x10,5 m. Esse sono l'ulteriore evoluzione della specie, con velocità portata a 20 nodi e caratteristiche stealth molto estese, anche se è difficile capirne l'utilità dato che un pattugliatore non ha certo bisogno di invisibilità per compiere il suo lavoro e al contempo queste navi non hanno l'armamento e la velocità per operare in maniera offensiva. Al solito, hanno l'elicottero di bordo, un cannone Bofors Mk 3 e dei lanciamissili 9K38 Igla (SA-18). Sono anche dotate di una corazzatura in acciaio e compositi. Sono talmente grosse che spesso vengono chiamate fregate, il che è di qualcosa eccessivo per le loro caratteristiche, ma quanto meno sono al livello di corvette, qualcosa di più di un semplice pattugliatore d'altura.
 
Per ora l'ultima parola in questo settore sono le '''Oaxaca''', di cui sono state ordinate 4 esemplari e due completate. Navi da 86 m e 1678 t di stazza, sono capaci di 20 nodi e hanno un sistema d'arma che è cambiato rispetto alle altre. Infatti adesso hanno adottato, per la prima volta, un cannone OTO da 76 mm, più altre tre torrette sempre Otobreda, ovvero una da 30 mm poppiera singola, e 2 da 12,7 mm telecomandate per la difesa ravvicinata. Anche il radar di tiro è italiano, un SELEX NA-25 in banda X. Quelli di scoperta e navigazione sono invece 2 Terma Scanter 2001 danesi. Al solito, vi è un hangar e piattaforma per elicotteri, considerati molto importanti dalla Marina. Il costo per queste navi (che hanno i Fennec e non i BO-105) è di 68 milioni di dollari per l'anno 2008, altri 40 per il 2009, tutti relativi alla costruzione delle ultime due navi. Al solito, è possibile trasportare, oltre all'equipaggio (di 77 elementi) anche forze d'abbordaggio o SF per un totale di 39 elementi.
 
Resistono infine anche i vecchi e numerosi battelli '''Atzeca''', di costruzione britannica e messicana. Progettati dalla Vosper nel '76, ne vennero costruiti 31, 20 sono ancora in servizio. Dislocamento 148 t, lunghezza 34,2 m, larghezza 8,6, immersione 2,2. Motori diesel per 24 nodi e 1.500 nm a 12 nodi. Hanno un cannone da 40/70 mm e un oda 20 mm GAM-BO1. I motori erano originariamente i Paxman diesel, da 3.600 o 4.800 hp, i nomi invece, quelli di tribù indie.
 
===Aviazione===
6 953

contributi