Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Messico: differenze tra le versioni

 
In sostanza, quando gli E-2 o altri aerei di pattugliamento localizzano al radar dei velivoli o dei natanti, intervengono gli elicotteri armati, che se sono abbastanza veloci (e spesso è così, perché gli aerei dei 'narcos' sono piuttosto piccoli e leggeri, e spesso sovraccarichi di droga e carburante), raggiungono i velivoli o i mezzi navali usati. Quest'impiego degli aerei AEW è anch'esso indicativo di come le cose si siano evolute. Nati come aerei per la difesa delle portaerei dagli attacchi di massa sovietici, poi usati in guerre locali contro forze aeree di media grandezza, gli E-2 attualmente trovano un impiego di polizia aerea, e non perché nel frattempo siano stati 'superati' da nuove generazioni di velivoli AEW, visto che nell'USN sono ancora loro -nelle ultime versioni- a fare lo stesso lavoro di 40 anni fa. Gli USA, con i loro servizi di controllo dei confini, avevano del resto già iniziato l'impiego di aerei da avvistamento radar, per esempio con la riuscita -ma senza altri sviluppi- installazione della compatta avionica dell'E-2 nel ben più capace P-3 Orion, che non è utilizzabile da portaerei, ma che consente un'autonomia almeno tripla e una maggiore velocità, oltre che un maggior numero di operatori radar. Per capire quello che significano queste scelte, va notato che la gran parte delle forze aeree mondiali non ha, nemmeno per compiti di prima linea, alcun aereo di questa categoria, che è rappresentata solo negli USA, Russia, Francia, GB, Italia (solo elicotteri), Giappone, Israele, Svezia, Cina e Brasile (anche qui per compiti prevalentemente 'antinarcos').
 
 
 
====Le navi messicane in dettaglio===
Cominciamo dalla '''ARM Manuel Azueta''', D-111. Esso venne comprato il 1 ottobre 1973. Stazza 1.200-1.600 t, velocità 21 nodi, autonomia 9.100 nm a 12 nodi ed equipaggio di 209 elementi. Si tratta di un caccia di scorta, ovvero un DE, precisamente è l'ex- USS Hurst (DE-250), della classe Edsall, della II GM. Attualmente è usato come pattugliatore antidroga, con il nome del Commodoro capo dell'Accademia navale all'epoca della seconda occupazione americana (1914). Il suo armamento è costituito da 3 cannoni ad 76 mm Mk 22, uno binato da 40 mm Mk 1, 8 da 20 mm, e 3 tls da 533 mm, più 10 lanciabombe ASW e un Hedgehog. Quest'armamento è stato presumibilmente modificato in maniera considerevole dopo la II GM. I 4 motori diesel dovrebbero invece essere ancora gli stessi, capaci di 6.000 hp e ripartiti su due assi.
 
Il più grande '''ARM Netzahualcóyotl''' è stato comprato nel 1982 ed ha un lanciatore di missil Matchbox ASROC, più cannoni da 127 mm. Ha ricevuto anche una piattaforma per elicotteri. Attualmente è usato come nave addestrativa e come mezzo antidroga.
 
Quanto alle fregate, le 2 '''Bravo''' sono le ex-americane 'Bronstein'. Queste erano fregate di scorta o cacciatorpediniere (DE), succeduti ai 'Dealey' e precedenti le 'Garcia'. Si trattava di navi da 2.360-2.700 t, dimensioni 113 x 12 x 7 m, con motori a vapore per 22.000 hp e 26 nodi. L'autonomia era di 4.000 nm a 15 nodi. L'equipaggio era di 196 effettivi. Quanto ai sensori, si trattava di radar di scoperta aerea e in superficie (AN/SPS-40 e 10), FCS (AN/SPG-35), più sonar (AN/SQS-26 e un sistema rimorchiato installato negli anni '70, poi rimosso), e sistemi di falsi bersagli per siluri (Mk 6 Fanfare). L'armamento era nel lanciatore MK-116 ASROC, senza ricarica, più 1 impianto binato da 76 mm con radar MK 56, 2 tls da 324 mm tripli.
 
Le sole due navi di questa classe sono finite entrambe nella marina messicana, per questo se ne parla qui. La capoclasse FF-1037 Bronstein venn varata il 16 maggio 1961 e messa in servizio 2 anni dopo. Di fatto, si trattava di navi sperimentali, caccia di scorta di seconda generazione post-bellica, e che servirono per sviluppare ulteriormente il concetto operativo, con tanto di sperimentazione degli elicotteri radiocomandati DASH (per rilasciare siluri ASW, poi di fatto sostituiti dai missili ASROC o da elicotteri pilotati). Nell'insieme, però, si trattava di navi molto appesantite per via dei sistemi elettronici di bordo e non abbastanza veloci per i compiti previsti, specie con i nuovi sottomarini atomici, per cui vennero presto sostituite dalle più potenti (ma non prive di limiti) 'Garcia'. Entrambe le navi, dopo un servizio di circa 27 anni e 3 di inattività, sono state passate alla Marina Messicana il 1 ottobre 1993: la capoclasse divenne Hermenegildo Galeana (E-42, poi F-202). Il McCloy divenne l'ARM Nicolas Bravo (E-40, poi F201). Ma già prima di questa cessione era usato per impieghi anti-droga. Negli anni '80 riuscì a fermare un rimorchiatore che aveva a bordo 49.500 kg di Marijuana. Ma non era tutto, perché durante l'inseguimento nella nottata precedente, gli occupanti della nave cacciata avevano anche buttato a mare un intero carico di cocaina. La nave ebbe parecchie citazioni per la sua attività e, a mò di 'asso' della caccia alle navi dei 'narcos', ebbe dipinta sulla sua carena una foglia di marijuana per ogni carico intercettato. Sostenne anche gravi danni dall'uragano Floyd nel 1987. Tra le sue varie azioni, il soccorso di uno degli ultimi sottomarini diesel americani, l'USS Bonefish, che venne abbandonato dall'equipaggio a seguito di un incendio nelle batterie, ma non affondò subito e venne trainato dalla fregata fino al porto di Charleston.
 
===Aviazione===
6 953

contributi