Assembly: differenze tra le versioni

18 byte aggiunti ,  13 anni fa
Nessun oggetto della modifica
Per facilitare lo studio dell'assembly è utile avere già confidenza con gli algoritmi di base (ordinamento, ricerca, ecc...), in modo da potersi concentrare sullo studio della sintassi e sulle dinamiche più strettamente legate all'interazione tra hardware e software (tipo la gestione della memoria, uso appropriato dei registri, ecc...) facendo pratica con programmi non banali. Per questo motivo la previa conoscenza di un linguaggio ad alto livello (tipo C, C++, Java, o anche semplicemente linguaggi di scripting come Ruby o Python) e la relativa implementazione degli algoritmi citati, sebbene non necessaria, è fortemente consigliata. Il C o il C++ sono le scelte più popolari perchè, vista l'assenza di un Garbage Collector, lasciano al programmatore il compito di gestire la memoria dinamica, preparandolo in parte all'assembly.
 
==Sommario==mmmmmmmmmmmmmmmmmm
:'''[[Assembly/Copertina|Copertina]]'''
* '''[[Assembly/Introduzione|Introduzione]]''' {{stage|100%|11 maggio 2007|breve}}
Utente anonimo