Differenze tra le versioni di "Storia di Roma/L'inizio della crisi"

piccolissimo avanzamento
(fix)
(piccolissimo avanzamento)
Dal punto di vista militare Settimio sconfigge dopo quattro anni i ''Parti'', mentre da quello amministrativo privilegiò le cariche pubbliche ed il ceto dei cavalieri. Naturalmente apportò maggiori cure all'esercito, concentrando la maggior parte delle risorse per difendere il confine dall'aumento della pressione dei barbari e per pagare bene i soldati per continuare ad avere il loro appoggio. Per le ingenti somme che l'esercito doveva avere e per fronteggiare l'[[w:Inflazione|inflazione]] fu costituita l''''annona militare''', ovvero gli agricoltori dovevano fornire l'alimentazione all'esercito, ma in questo modo anche il commercio ebbe un crollo.
Nel 211 durante un'offensiva contro i barbari nel Vallo di Adriano, l'imperatore morì.
 
Alla morte di Settimio andò al potere il figlio Bassiano detto [[w:Caracalla|'''Caracalla''']]; come il padre cercò di proteggere i confini e per aggiudicarsi nuove entrate per l'esercito nel 212 con la '''Costituitio Antoniniana''' estese la cittadinanza a tutti gli abitanti dell'impero romano, in questo modo oltre alle altre tasse i cittadini dovevano versare una somma per l'eredità. Durante una nuova spedizione contro i Parti fu assassinato.
 
 
204

contributi