Differenze tra le versioni di "Storia della letteratura italiana/Ippolito Pindemonte"

m
Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo
m (Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo)
== Biografia ==
Studiò a Modena e a Verona ricevendo un 'educazione di tipo classico.
In giovinezza viaggiò molto in Italia (Roma, Napoli e la Sicilia), Francia, Germania e Austria. Nel periodo della [[w:Rivoluzione francese|Rivoluzione francese]] si trovava a Parigi con [[w:Vittorio Alfieri|Vittorio Alfieri]]: pur apprezzando gli ideali rivoluzionari, alle violenze del [[w:Terrore|Terrore]] contrappose sempre il desiderio di pace nell'abbandono alla contemplazione della natura. Subendo l'influenza del poeta inglese [[w:Thomas Gray|Thomas Gray]] e del poeta svizzero [[w:Salomon Gessner|Salomon Gessner]], la sua poesia è di stampo [[w:Neoclassicismo|neoclassico]], con chiari elementi che si avvicinano alla nuova sensibilità [[w:Romanticismo|romantica]]. Ottenne un premio dall'[[w:Accademia della Crusca|Accademia della Crusca]], di cui divenne membro. Morì nel 1828, un anno dopo il suo caro amico [[w:Ugo Foscolo|Ugo Foscolo]].
 
3 150

contributi