Differenze tra le versioni di "Osservare il cielo/Percorso 11: Gioielli del cielo australe"

 
==2. La Nebulosa Tarantola==
[[Immagine:nebtarantmap.png|300px|left|Carta della Nebulosa tarantola]]
[[Immagine:Nebulosa Tarantola tel114.png|300px|right|La Nebulosa tarantola al binocolo]]
La '''Nebulosa Tarantola''' (nota anche come '''NGC 2070''') è la più grande regione H II conosciuta all'interno delle galassie del Gruppo Locale: le sue dimensioni reali infatti supreano i 500 anni luce di diametro e la sua luminosità è talmente alta che, nonostante la distanza di bel 170.000 anni luce, si può ben osservare anche con un semplice binocolo. La Nebulosa Tarantola si trova nella '''Grande Nube di Magellano''', la più estesa delle galassie satelliti della Via Lattea.
 
Un binocolo la rivela come un oggetto di natura nebulare e dalla forma rozzamente sferica; un telescopio di piccole dimensioni può essere in grado di mostrare alcune delle strutture allungate che dal centro della nebulosa si diramano in più direzioni, caratteristica questa che ha conferito il nome proprio a quest'oggetto celeste.
 
La Nebulosa Tarantola è una delle regioni conosciute all'interno del Gruppo Locale in cui la formazione stellare è più attiva: l'intera nebulosa infatti è circondata da un gran numero di giovani stelle calde e blu, molte delle quali sono raggruppate a formare degli ammassi aperti molto luminosi. In questa nebulosa nel 1987 si è osservata l'esplosione di una supernova, che fu la prima visibile ad occhio nudo (raggiunse la quarta magnitudine) da oltre 400 anni.
<div style="clear:both"></div>