Differenze tra le versioni di "Osservare il cielo/Gli oggetti del profondo cielo"

===Nebulose diffuse===
[[Immagine:2006-01-a-large web.jpg|200px|right|La Nebulosa di Orione]]
Le '''nebulose diffuse''' sono dei grandi insiemi di gas interstellare; esse sono composte principalmente da idrogeno ed altri elementi leggeri. Esistono diversi tipi di nebulose, a seconda delle loro caratteristiche: le '''nebulose ad emissione''', sono composte da gas ionizzato dai fotoni di una stella calda vicina, che dunque emette luce propria (come la Nebulosa di Orione, qui a lato); le '''nebulose a riflessione''' sono invece nubi di polvere interstellare che riflettono la luce di stelle vicine, e che dunque non "emettono" luce propria. Le nebulose ad emissione associate a giovani stelle calde (come la stessa Nebulosa di Orione) sono chiamate '''regioni H II'''.
 
Una classe a sé è invece quella delle '''nebulose oscure''', ossie nubi di polveri interstellari e idrogeno molecolare non illuminate, che oscurano le stelle retrostanti. Sono ben visibili sulla scia luminosa della Via Lattea come delle aree scure che ne interrompono la continuità. Un classico esempio di nebulosa oscura è la ''Fenditura del Cigno'', ossia la lunga "spaccatura" oscura che è visibile lungo tutto il ramo estivo della Via Lattea boreale: si tratta di un vasto insieme di nebulose oscure che schermano la luce provenienti dalle stelle retostanti, facendo sembrare la zona priva di stelle.