Differenze tra le versioni di "Chimica organica/Attacco nucleofilo ai gruppi carbonilico e carbossilico"

m
[[Image:Imine from ketone.png|400px|center]]
 
Le immine dell'ammoniaca (senza sostituenti sull'azoto) sono poco stabili e sireagiscono idrolizzano appena formateulteriormente; inoltre lequelle immine dell'ammoniaca dia basso peso molecolare tendono a polimerizzare.Le immine primarie sono composti stabili e sono anche note come (soprattutto se con sostituenti aromatici all'azoto) ''basi di [[it:w:Ugo Schiff|Schiff]]'' per il loro carattere rapidamente,basico.
 
 
Con ammine secondarie la disidratazione ad immine non può aver luogo e l'addotto tautomerizza all' ''enammina''
[[Image:EnamineSynthesisMechanism.png|center|450px|Formazione di enammine]]
 
Le immine e le enammine sono idrolizzate dagli acidi minerali acquosi.
Il pH di reazione può essere usato per condensare selettivamente un certo tipo di di ammina: le ammine aromatiche come l'anilina sono basi ben più deboli delle ammine alifatiche La condensazione di un chetone con un'ammina aromatica in presenza di una ammina alifatica può quindi essere condotta selettivamente lavorando apH~2, ove l'ammina alifatica è completamente protonata e non può reagire.
 
Il pH di reazione può essere usato per condensare selettivamente un certo tipo di di ammina: le ammine aromatiche come l'anilina sono basi ben più deboli delle ammine alifatiche La condensazione di un chetone con un'ammina aromatica in presenza di una ammina alifatica può quindi essere condotta selettivamente lavorando apHa pH~2, ove l'ammina alifatica è completamente protonata e non può reagire.
Le immine e le enammine sono idrolizzate dagli acidi minerali acquosi.
 
Le enammine sono intermedi sintetici utili. La coppia elettronica solitaria sull'azoto è condivisa con il doppio legame adiacente, dando al carbonio in β un forte carattere nucleofilo
509

contributi