Chimica organica/Principi di Cinetica Chimica: differenze tra le versioni

m
 
== Il meccanismo di reazione ==
{| {{Tabella_Ch_Org}} width=300px"490px"
|{{Col2_Ch_Org}}|'''Esempio[[Image:Endotermic reaction.jpg|190px|center|diagramma di energia''']]
|{{Col2_Ch_Org}}[[image:Hydrohalogenation alkenes.png|300px|center|'''Esempio di diagramma di energia potenziale per una reazione a due stadi''']]
|-
| {{Did1_Ch_Org}} colspan=2 | '''A sinistra''': Esempio diagramma di energia - '''A destra''': Esempio di diagramma di energia potenziale per una reazione a due stadi
|[[Image:Endotermic reaction.jpg|200px|center|diagramma di energia]]
|[[image:Idroalegenation alkenes.JPG|300px|center|Esempio di diagramma di energia potenziale per una reazione a due stadi]]
|}
Per rappresentare il meccanismo di una reazione chimica secondo il modello dello stato di transizione risultano convenienti i così detti '''diagrammi di energia'''. Sulle loro '''ascisse''' è rappresentata la '''coordinata di reazione''', una qualunque grandezza che sia comodo seguire per comprendere lo stato di avanzamento della reazione. Sulle '''ordinate''' è riportata l''''energia potenziale''' delle molecole in ciascuna fase della reazione. I reagenti, a sinistra, e i prodotti, a destra, risultano dunque collegati da una linea che rappresenta il '''profilo energetico''' della reazione. In tale profilo lo stato di transizione rappresenta il dosso centrale. E' implicito in quanto detto fino ad ora, ma bene sottolineare, che tale dosso caratterizza tanto le
1 932

contributi