Differenze tra le versioni di "Armi avanzate della Seconda Guerra Mondiale/Germania-3"

{{Armi avanzate della Seconda Guerra Mondiale}}
 
 
==Trasporti==
I Tedeschi erano molto interessati agli alianti, e i risultati furono di tutto rispetto. Il DFS 230 venne progettato prima del 1937, e rapidamente stupì per la facilità con cui scaricava i suoi 8 uomini d'equipaggio. Furono questi alianti che assaltarono il forte di Eben Emael, quando 75 assaltatori tedeschi misero fuori uso le sue armi e tennero a bada 1.300 difensori fino a che non giunsero le truppe di terra. Fu la prima volta in cui, quel 10 maggio 1940, gli alianti vennero impiegati in combattimento. A Creta i soli DFS 230 impiegati nella prima ondata erano 53, trainati da Ju 52 (che ne portavano 2,3 o pare, anche sei per volta). La sua carriera lo vide anche per liberare Mussolini sul Gran Sasso, mentre la versione F con 15 uomini ebbe poca produzione. Nel tipo A-1 era un velivolo ad ala alta in legno, trainabile al massimo a 210 kmh, pesava 860-2.100 kg, lungo11,24x20,87 di apertura alare, superficie alare 41,3 m2.
 
Il Gotha Go 242 era il similare Go 244 erano ben più sofisticati anche se furono meno diffusi. Il primo dei due portava ben 21 soldati, ma apparvero solo nel 1942. Inizialmente ebbero dei carrelli d'atterraggio anche se piuttosto grezzi, poi questi ebbero miglioramenti come l'adozione degli ammortizzatori. Ebbero talvolta razzi ausiliari per il decollo o portelloni posteriori per il lancio di paracadutisti, o anche galleggianti per operazioni sull'acqua. In tutto vennero costruiti 1.500 circa di questi velivoli, 133 trasformati in motoaliani Go 244, dal marzo 1942. Erano questi i motori Rhone da 1140 hp, pertanto si trattava di un valore davvero di tutto rispetto. Questo consentiva 290 kmh (più della velocità dei trasporti standard Ju 52, attorno ai 270), tangenza di 7.500 m, raggio di 750 km. I pesi erano 5.100-7.800 kg. Dimensioni: 15,8x24,5x64,4 m2. Erano possibili 5 MG 34 per la difesa ravvicinata.
 
Per trainare alianti di grosse dimensioni venne pensato anche all'He.111 Zwilling, doppio. In realtà già l'He.111 era spesso usato come trasporto, nel tipo H-20, per 16 soldati e due contenitori da 800 kg l'uno, una mitragliatrice MG 131 dorsale in una torretta a funzionamento elettrico. L'He-111H-16/R2 invece trainava gli alianti, l'H-23 lanciava paracadutisti, ma il modello che più attirava l'attenzione era l'H3-111Z che aveva due cellule normali unite da un'ala centrale con un terzo motore. Serviva per produrre un aereo da trasporto da 28,5 t e apertura alare di 35,2 m. Poteva portare il Me 321 oppure 3 Gotha 242 fino a 225 kmh. COme trasporto normale He-111H-16/R invece l'Heinkel volava a 400 kmh a 6.000 m con due Jumo 211F-2 da 1.350 hp l'uno, peso 6.800-14.000 kg, un MG FF e una MG 131 difensivi.
 
 
Il Me 321 e il 323 sono mezzi eccezionali, anche se discussi. Si trattava di enormi alianti, di cui il primo volò nel 1941 con strutture in acciaio rivestite da compensato e tela, ed era un mezzo assai difficile da pilotare, visto che aveva un solo pilota e non c'erano servocomandi. Poi però venne aumentato l'equipaggio a 3 uomini, sempre sulla cabina di comando così in alto, in mezzo all'ala alta caratteristica. C'era un carrello multiplo a 5 ruote per parte, poteva portare anche 10 t di carico e serviva per il traino ben 3 Bf-110 o un He-111Z, spesso da aiutare con razzi ausiliari per il decollo. Alla fine si decise di 'tagliare le testa al toro' con una versione motorizzata, il Me 323D, con motori francesi 14N da 1.140 hp l'uno. Aveva 5 uomini d'equipaggio, inclusi due motoristi, sei motori; poi nel tipo Me 323E vennero aggiunti anche due mitraglieri. In tutto entro la primavera del '44 vennero costruiti circa 200 alianti di questo tipo, con un lontano parallelo solo nell'Hamilcar britannico. Potevano portare fino a 120-130 soldati, difendersi con un massimo di 15 mitragliatrici (molte delle quali azionate dalla truppa), volare a 285 kmh al massimo, a livello del mare, e scaricare dall'enorme portellonte anteriore i loro carichi. Le dimensioni del Me 323D-6 erano 28,15x55x8,3x300 m2. Pesi: 27.330-43.000 kg, raggio d'azione 1.100 km. I Tedeschi dovevano essere davvero disperati nel '43 se vollero mandare in azione tali velivoli con il compito di supportare le forze dell'Asse in Tunisia. Individuati durante i loro voli, carichi di carburante e senza alcuna blindatura, intere formazioni vennero distrutte dagli agguerriti cacciatori Alleati, a cui non pareva il vero di far strage di aerei tanto grossi, lenti e vulnerabili (anche di più dei vari SM.82 e Ju 52). In ogni caso sono pur sempre gli alianti da trasporto di gran lunga di maggiore capacità tra quelli entrati in servizio nella guerra, e forse in ogni epoca. La loro apertura alare e imponenza della parte anteriore della fusoliera (che digradava dolcemente verso la lunga coda) ben giustificavano il nome di 'Gigant'<ref>Armi da guerra 89</ref>.
 
==Armi aeree==
*'''Peso''': 60 kg di cui 8,5 propellente e 20 testata
*'''Prestazioni''': gittata 3,2 km a 6.000 m, velocità max 1.100 kmh circa, spunto iniziale del motore 140 kgs, poi 8 secondi a 100 kgs, poi altri 8 decadendo a 30 kgs, utilizzabilità +10/-40 gradi centigradi.
 
 
==Mistel<ref>Sgarlato N e Tanzi G: ''Mistel'' Aerei nella Storia apr mag 2007</ref>==
6 953

contributi