Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Messico: differenze tra le versioni

m
Wikificazione basilare AWB
Nessun oggetto della modifica
m (Wikificazione basilare AWB)
 
Quanto al Messico odierno, dopo la decadenza del XIX secolo, non è che sia ritornato a grandi altezze: sede di turismo per le splendide spiagge, sede però anche di ingiustizie sociali clamorose, corruzione, commerci loschi. E' clamoroso il numero di donne uccise in Messico, specie in paesi di confine con gli USA: a tutt'oggi non si sa bene quale sia il movente di tali omicidi. Non meno lo è l'immigrazione clandestina di 'latinos' negli Stati Uniti, tanto che questi ultimi hanno costruito letteralmente un muro di sicurezza lungo i confini messicani, con l'intento di ridurre l'immigrazione. E d'altra parte, il Messico a sua volta ha problemi di immigrazione clandestina: spesso i 'Latinos' arrivano dal Sud-America e attraversano il Messico per raggiungere gli USA: viaggio massacrante di per sè, a maggior ragione se si considera che i messicani hanno a loro volta barriere di confine (più corto e più facile da controllare) che includono anche campi minati!. Inoltre il Sud del Messico è particolarmente povero e a maggioranza india, ma la cosa è stata tenuta nascosta (o minimizzata, come si vedrà poi) per anni e decenni, fino a che, nel '94 a capodanno divenne di dominio 'internazionale' grazie al sequestro di numerosi turisti occidentali da parte degli zapatisti che avrebbero fatto poi parlare molto di sè negli anni successivi (il sub-comandante Marcos, il Chapas). Per le risorse economiche di cui sopra, il ritrovamento di petrolio in grandi quantità nel Golfo del Messico ha aumentato molto le somme spese per il settore militare, ma è stato accompagnato da crisi economiche che hanno postposto parecchi programmi militari.
 
 
===1985<ref>Armi da guerra n.110</ref>===
 
Insomma, nonostante la dipendenza dagli arsenali dismessi degli americani, il Messico ha fatto almeno uno sforzo nel differenziare le fonti: blindo leggere, missili e mortai. Le blindo Panhard ERC sono diventate famose per almeno un motivo: la loro partecipazione al film 'Salvador' di Oliver Stone.
 
 
====Marina====
 
Insomma, la Marina messicana era molto più simile ad una grossa 'Guardia costiera'. Le 'Atzeca' erano grosse imbarcazioni con un cannone Bofors da 40 mm prodiero e uno da 20 mm poppiero.
 
 
====Aeronautica====
 
Infine v'era un corpo di paracadutisti per reazione rapida, con un battaglione.
 
 
====Paramilitari====
I paramilitari messicani avevano 23.400 persone nella polizia federale, un corpo di 'difesa rurale' (letteralmente) con 120.000 uomini, di cui ben 80.000 motorizzati (con veicoli civili militarizzati?), armati con armi obsolete ex-esercito regolare (il che non è cosa da poco, visto che già le forze militari messicane erano ancora equipaggiate con armi vecchie di 40 anni). Esisteva anche una piccola Guardia costiera con 17 aerei ed elicotteri, largamente equipaggiata ed impegnata in aria e mare con gli USA contro i contrabbandieri e i narcotrafficanti, che usavano e usano anche aerei leggeri (tanto che l'US Costoms Service ha messo in servizio un P-3C AEW con radar dell'E-2C Haweye).
 
 
===1991<ref>Labndaburu, Federico: ''Messico: le sue F.A. e la sua difesa'', RID Ottobre 1991 pagg. 52-61</ref>===
*Artiglierie da 75 mm e 105 mm trainati e semoventi M8 da 75 mm e M7 da 105 mm
*Armamento a.a.; 20 e 40 mm
 
 
 
Quanto alla Marina, questa era dipendente dal Sottosegretariato della Marina e data la situazione geografica, ripartita sempre in Comando dell'Oceano Pacifico e quello del Golfo del Messico, con suddivisione in 14 settori e 17 zone. . Al solito, quello che contava era la lotta al narcotraffico e contrabbando, mentre i Marines, ben addestrati, erano 3.800 con una brigata, 1 battaglione Guardie presidenziali, 32 compagnie di sicurezza. Essenzialmente una forza di difesa nazionale, con solo pochi compiti come proiezione di potenza oltremare. Le azioni anfibie erano 4: assalto, ritirata, azione dimostrativa e incursione che è anche quella più considerata in termini addestrativi. Erano presenti anche criteri per l'interoperabilità con altre Forze armate messicane, specialmente l'esercito. Nonostante una notevole industria cantieristica, specializzata principalmente per le costruzioni civili (i Cantieri navali di Veracruz del centro del Golfo), non è che la Marina messicana avesse il bisogno di una forte flotta di navi di linea, mentre i suoi compiti erano piuttosto quelli di una specie di grande Guardia costiera. I militari messicani si sono inspirati molto agli americani, ma in tal senso davvero la Marina sembra più vicina alla Coast Guard statunitense, eccetto perché le navi sono nel solito colore grigio-chiaro e non bianco con strisce rosse. In ogni caso il personale della Marina era molto consistente, e anche la linea di navi leggere:
 
Gli aerei erano su due gruppi, da pattugliamento marittimo e trasporto; gli elicotteri erano su di un gruppo o squadriglia che sia, per cui queste poche unità si suddividevano ben 16 tipi differenti di apparecchi. Inoltre, erano da poco iniziate le consegne di 5 Citation S/II con radar di scoperta nel muso e FLIR ventrale, con lo specifico scopo di dare la caccia ai contrabbandieri. Nonosante la modestissima dimensione (in termini di organico, non di apparecchi che erano circa il 20% dell'aviazione messicana) v'erano due basi aeronavali principali: Veracruz e Salinacruz.
 
 
Quanto all'Aviazione, questa , chiamata FAM, Fuerza Aerea Mexicana, aveva avuto origini nell'esercito, e fu una delle tante che ebbero degli esordi nei primi anni del XX secolo: il primo volo in Messico venne fatto nel 1908, poi vi furono le esperienze belliche di cui sopra, ma il primo reparto organico non vene costituito se non nel 1932 su 3 squadriglie e 31 aerei; era il Reggimento aereo N.1.
 
La Industria Militar nacional era diventata in grado di costruire blindati leggeri adatti alle esigenze nazionali, di almeno 2-3 tipi diversi, ma vi erano anche produzioni di polveri, granate, cartucce, pugnali, bombe aeree, elmetti in acciaio, vestiario.
 
 
Il Messico non aveva minacce militari dirette, ma sopratutto nella parte meridionale erano presenti movimenti sovversivi e di guerriglia. Erano sopratutto nello stato di Guerrero, ma persino nella capitale. Le azioni di questi gruppi hanno visto spesso come obiettivi personale e imprese americani. Tra le entità presenti v'erano la Acciòn Civiva Nacional Rivolucionaria, Grupo Union del Pueblo, Frente Urbano Zapatista, Liga 23 de Septembre. Movimenti che di lì a poco avrebbero fatto parlare di sè, portando alla luce una situazione di degrado e ingiustizie,specie nel Chapas, tenuto a lungo sotto-traccia. Per tenere sotto controllo la situazione, i militari potevano intervenire, ma più che altro vi erano circa 120.000 uomini delle forze della Milizia Rurale in servizio a tempo limitato.
Infine, come preogrammi di assistenza militare il patner più logico dei messicani erano gli USA, il classico vicino 'a cui non si poteva dire di no'. Con programmi come il Piano di Addestramento e l'Educazione Militare Internazionale (IMET), e i programmi di finanziamento FMS, specie per gli aerei F-5E, tanto che dal 1987 è stato ricevuto elicotteri Bell 212 e altri tipi con un valore di 54 milioni di dollari, programmi di addestramento per i messicani negli USA e così via.
 
== Note ==
<references/>
 
 
 
 
 
<references/>
[[Categoria:Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo|Messico]]