Wikibooks:Utenti problematici/Stefanomencarelli/2: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
 
Per quanto mi riguarda se ci riesco potrò anche pensare di intervenire a modificare qualche pagina e possibilmente a sbloccare la crisi, ma per piacere smettiamola col criminalizzare le persone solo perché puta caso hanno idee diverse dalle vostre e il coraggio di ribadirle. Ripeto che considero il blocco e la messa nei problematici -per ragioni tanto fumose- un totale arbitrio e la comunità dovrebbe casomai chiedere conto a Wim e a Pietro del loro operato, perché entrambi hanno e stanno abusando delle loro prerogative. Attaccare poi un altro utente impossibilitato a parlare e ammutolirlo totalmente significa di fatto passare dalla parte del TORTO, perché non si può sostenere la validità delle proprie ragioni tacitando totalmente la controparte. Era una pratica comune nei regimi tipo Stalin, e nonostante l'indubbia praticità non è affatto il caso di replicare visto che si suppone che questo non sia un regime poliziesco ma una comunità animata dalla 'buona volonta' e da un progetto importante e di valore, a cui serve gente che s'impegni e che dirima i problemi e non ci vada a buttare sopra una barilata di benzina, con quel che costa. Buona serata . [[Utente:Giuseppe55|Giuseppe55]]
 
:Al contrario di quanto [[Utente:Stefanomencarelli|qualcuno]] sta facendo, e cioè cercando in tutti i modi di non farmi intervenire in questa discussione, diritto legittimo che mi spetta, io interverrò, e per esporvi la mia opinione. Cos'è Wiki? Collaborazione, è aiuto reciproco, e soprattutto rispetto delle regole, o policy per dirlo in "parole nostre". Mencarelli non è collaborativo, non è certo user-friendly, e cerca in ogni modo di screditare gli altri, pure se questi gli dicono semplicemente "se fai così è meglio", con motivazioni astruse e banali. Ora io chiedo a voi che siete intervenuti in questa discussione: se Utente:Pinco Pallino fa un errore, io lo correggo e gli segnalo cortesemente l'errore, spiegandogli sia come non ripeterlo e sia perché non ripeterlo, commetto forse un abuso? Non sto dando un calcio negli zebedei di Pinco Pallino, ma gli sto facendo capire che sta sbagliando e che c'è un altro modo per fare quella cosa. Per Mencarelli, invece, questo atteggiamento è un reato, poiché si attacca il suo modus operandi, che, come abbiamo ben capito, lui considera perfetto e infallibile. È forse questo un atteggiamento consono al nostro progetto (Wikibooks), ma in generale a tutti i progetti? Il modus operandi di un wikinotiziano, di un wikipediano, di un wikibooksiano, subisce con il passare del tempo modifiche e aggiustamenti che ci consentono di migliorarci, di stabilire una linea di lavoro sempre più precisa, riducendo al minimo gli errori, e questo anche grazie alle segnalazioni degli altri. Se non recepiamo queste segnalazioni, continueremo a sbagliare, facendo sia cose sbagliate ma soprattutto creando un clima di conflitto che non giova. Se volessimo classificare un atteggiamento simile con l'aggettivo '''pericoloso''', allora potremmo dire che il mio omonimo è pericoloso. Ma non è un attacco personale, come lui pensa, forse anche ingenuamente: su Wikipedia, dove è stato infinitato, non l'ha voluto capire, così come non l'ha voluto capire su en.wikipedia (blocco di 1 anno), e così come non lo vuole capire su Wikinotizie, dove da mesi gli andiamo appresso, con santa pazienza e anche con un pizzico di remissività, cercando di fargli capire che sbaglia, ma ricevendo in cambio calci nei paesi bassi. E questo non va bene. Se vuole darsi una calmata '''definitivamente''' ben venga, altrimenti ben venga (scusate la ripetizione) il ban, infinito, poiché così non si può andare avanti. Tutte queste discussioni indispettiscono gli utenti e creano fazioni, una cosa che va contrastata ad ogni costo, altrimenti giungeremmo al collasso, ma soprattutto queste discussioni rubano spazio, tantissimo spazio, all'obiettivo di migliorare, e ingrandire, i nostri progetti. Per questi motivi, stando così le cose, appoggio preventivamente e senza paura delle reazioni dell'interessato, visto che sono divenute la sua forma preferita di propaganda, una votazione di messa al bando, dato che non c'è verso di farlo ragionare. --[[Utente:Stef Mec|Stef Mec]] 23:31, 9 ago 2008 (CEST)
61

contributi