Gaio Lucilio/Note stilistiche: differenze tra le versioni

m
+categoria
m ({{Gaio Lucilio}})
m (+categoria)
{{Gaio Lucilio}}
{{quote|Arguto,<br />dal naso fino, ma duro nel comporre i versi.<br />Aveva infatti questo vizio: sovente in un'ora<br />dettava duecento versi stando su un piede solo, quasi fosse gran cosa;<br />poiché scorreva grossolano, c'erano cose che avresti voluto eliminare;<br />logorroico e insofferente dello sforzo di scrivere,<br />di scrivere bene.|da Orazio, ''Sermones'', da I, 4, 7-13|Facetus,<br />emunctae naris, durus conponere versus.<br />nam fuit hoc vitiosus: in hora saepe ducentos,<br />ut magnum, versus dictabat stans pede in uno;<br />cum flueret lutulentus, erat quod tollere velles;<br />garrulus atque piger scribendi ferre laborem,<br />scribendi recte.|lingua=la}}
[[Categoria:Gaio Lucilio|Note stilistiche]]
 
{{Avanzamento|25%|23 giugno 2008}}
207

contributi