Impresa sociale di comunità/Ideazione: differenze tra le versioni

 
Secondo Mutti (1998) il capitale sociale corrisponde a “''una struttura di relazioni tra persone, relativamente durevole nel tempo, atta a favorire la cooperazione e perciò a produrre, con altre forme di capitale, valori materiali e simbolici. Tale struttura di relazioni consiste in reti fiduciarie formali e informali che stimolano reciprocità e cooperazione''”.
Il capitale sociale è una risorsa variamente disponibile a seconda dei contesti territoriali e dei periodi storici. Inoltre i benefici del capitale sociale possono essere selettivi. E’ possibile che persone o gruppi sociali godano di notevoli vantaggi per il fatto di essere parte di reti ad alto contenuto di capitale sociale, ma ciò potrebbe creare forme anche notevoli di svantaggio per chi non può o non riesce ad accedere a tali reti. Una questione cruciale riguarda quindi le modalità attraverso cui un sistema sociale e le organizzazioni che vi operano sono in grado di produrre e accumulare un capitale sociale in gradocapace di generare benefici generalizzati all’intera comunità.}}
 
La ricchezza del tessuto sociale in termini di ammontare di capitale sociale gioca un ruolo decisivo nella nascita, avvio e sostenibilità della vostra iniziativa, anche se la questione in gioco riguarda non tanto l’ammontare di capitale sociale, quanto le possibilità /opportunità di una sua fruibilità e mobilitazione.<br/>
Utente anonimo