Differenze tra le versioni di "I promessi sposi/Analisi del capitolo 13"

nessun oggetto della modifica
{{I Promessi sposi}}
Nel quintotredicessimo capitolo prosegue la narrazione delle vicende vissute da Renzo durante il tumulto di San Martino a Milano.
<br/>La folla si è diretta con alla casa del '''vicario di provvisione''', ritenuto il responsabile della carestia e della mancanza di pane.
<br/>Il vicario dall'interno della sua abitazione sente avvicinarsi il tumulto ma è impotente davanti alla folla: la forza ''reale'' (la massa inferocita) scavalca quindi la forza ''legale'' (rappresentata dal vicario) costringendolo a nascondersi. Anche l'ufficiale chiamato per sedare il tumulto resta inerte per la paura.
Utente anonimo