Disposizioni foniche di organi a canne/Italia/Veneto/Provincia di Treviso/Paese/Padernello - Chiesa di San Lorenzo Diacono e Martire

Indice del libro


  • Costruttore: Tamburini
  • Anno: 1899
  • Restauri/modifiche: 1938
  • Registri: 23
  • Canne: ?
  • Trasmissione: meccanico - pneumatica (meccanica con leva Barker alle tastiere, pneumatica per i registri)
  • Consolle: a finestra
  • Tastiere: 2 di 58 note (Do1-La5)
  • Pedaliera: dritta di 27 note (Do1-Re3)
  • Collocazione: in cantoria in controfacciata
I - Grand'Organo
Principale 16'
Principale 8'
Ottava 4'
Ripieno 5 file
Gamba 8'
Bordone 8'
Flauto 4'
Dulciana 8'
Voce celeste 8'
Tromba 8'
II - Organo Espressivo
Principale 8'
Ottava 4'
Ripieno 3 file
Flauto 8'
Viola 8'
Concerto viole 8'
Quintaton 8'
Flauto 4'
Flautino 2'
Tremolo
Pedale
Contrabbasso 16'
Bordone 16'
Basso 8'
Violoncello 8'


Nota storica 1: l'organo venne acquistato dalla ditta Tamburini a seguito della premiazione con medaglia d'oro all'esposizione nazionale di Torino del 1899 Lo strumento in quell'occasione venne collaudato dal maestro di coro della Cappella Sistina don Lorenzo Perosi (9 Luglio 1899) che rilasciò un atto autografo complimentandosi con l'organaro per l'opera compiuta e poi con il parroco per l'eccellente acquisto.
Nota storica 2: l'organo precedente, custodito ora nell'Oratorio di S. Gottardo, era stato costruito intorno al 1780 da Gaetano Callido.