Disposizioni foniche di organi a canne/Italia/Piemonte/Città metropolitana di Torino/Torino/Torino - Chiesa della Madonna degli Angeli

Indice del libro


Cantoria e Prospetto Organo Felice Bossi 1845 Chiesa Madonna degli Angeli in Torino (TO)
  • Costruttore: Felice Bossi di Bergamo (BG)
  • Anno: 1845
  • Restauri/modifiche: Carlo Vegezzi-Bossi (1889, ampliamento)[1], Francesco Vegezzi-Bossi (1912-1914, modifiche e ampliamento)[2], Francesco Vegezzi-Bossi (1926, ampliamento), Francesco Vegezzi-Bossi (1940, modifiche)[3].
  • Registri: 45
  • Canne: 3006
  • Trasmissione: pneumatico-tubolare[4]
  • Consolle: appoggiata al centro della parete anteriore della cassa
  • Tastiere: 3 di 58 note (Do1-La5)
  • Pedaliera: concavo-radiale di 30 note (Do1-Fa3)
  • Collocazione: in corpo unico, sulla cantoria in controfacciata
I - Grand'Organo
Principale 16'
Principale diapason 8'
Principale II 8'
Dulciana 8'
Bordone 8'
Unda maris 8'
Quinta 5.1/3'
Ottava I 4'
Ottava II 4'
Duodecima 2.2/3'
Decima quinta 2'
Pieno grave 5 file
Pieno acuto 5 file
Cornetto a graduazioni 3 file
Tromba 8'
II - Positivo
Bordone 16'
Principale 8'
Eufonio 8'
Salicionale 8'
Harpe eolienne 8'
Flauto 8'
Fugara 4'
Flauto armonico 4'
Flautino 2'
Clarinetto 8'
III - Espressivo
Controgamba 16'
Principalino 8'
Bordone 8'
Gamba 8'
Viola celeste 8'
Concerto viole 8'
Ottava dolce 4'
Quintina 2.2/3'[5]
Pienino 5 file
Oboe 8'
Corale 8'
Tremolo
Pedale
Contrabbasso 16'
Violone 16'
Subbasso 16'
Ottava 8'
Bordone 8'
Violoncello 8'
Ottava 4'
Pieno 3 file
Bombarda 16'

NoteModifica

  1. Aggiunta del 2°manuale e dei registri Fagotto 8' Bassi e Voce Corale 8'
  2. Trasformazione da trasmissione meccanica a pneumatica, aggiunta del 3°manuale e estensione della pedaliera a 30 note. Il nuovo organo viene inaugurato il 15 gennaio 1914
  3. Viene aggiunta la nuova pedaliera concava-radiale
  4. Meccanica in origine. La trasformazione è frutto dell'intervento di Francesco Vegezzi-Bossi nel 1912-14
  5. Ha sostituito un Violino nel 1926

BibliografiaModifica

  • Organalia: 60 organi della provincia di Torino, 1998-2004, Torino, Printing Stars, 2004, ISBN non esistente.

Collegamenti esterniModifica