Disposizioni foniche di organi a canne/Italia/Piemonte/Città metropolitana di Torino/Borgofranco d'Ivrea/Borgofranco d'Ivrea - Chiesa di San Maurizio Martire

Indice del libro


  • Costruttore: Giovanni Michele Ramasco Fagnani di Sagliano Micca (BI)
  • Anno: 1747
  • Restauri/modifiche: Giovanni Foglia di Bergamo (1897, ricostruzione e ampliamento)[1], Alfredo Cordone di Torino (1937, modifiche e ampliamento)[2], anonimo (1964, riparazione), Ditta Marzi di Pogno (2011, restauro conservativo)[3]
  • Registri: 19
  • Canne: 900 circa[4]
  • Trasmissione: meccanica[5]
  • Consolle: a finestra, al centro della parete anteriore della cassa
  • Tastiere: 1 di 56 note (Do1-Sol5, Divisione Bassi/Soprani: Si2-Do3)
  • Pedaliera: concavo-parallela di 27 note (Do1-Re3)[6]
  • Collocazione: in corpo unico su cantoria in controfacciata
  • Note: Azionamento dei registri mediante manette a scorrimento laterale e incastro disposte su unica colonna a destra della tastiera
  • Accessori: Tremolo a pomello. 8 pedaletti frontali sopra la pedaliera per: Unione del tasto al pedale, Terzo piede, Subottava, Flauto in XII, Fagotto e Tromba, Mezzo Forte, Ripieno, Terza mano. Staffa per Espressione sopra la pedaliera
Manuale
Principale 8' Bassi
Principale 8' Soprani
Ottava 4' Bassi
Ottava 4' Soprani
Decimaquinta 2'
Ripieno 4 file 1.1/3'
Tromba 8' Bassi
Tromba 8' Soprani
Viola gamba 8' Bassi
Viola gamba 8' Soprani
Dulciana 8' Bassi
Dulciana 8' Soprani
Flauto in VIII 4' Bassi
Flauto in VIII 4' Soprani
Flauto in XII 2.2/3' Bassi
Flauto in XII 2.2/3' Soprani
Unda maris 8'[7]
Pedale
Contrabbasso 16'
Basso 8'
Disposizione fonica originaria del 1747
Manuale
Principale 8'
Ottava 4'
Decimaquinta 2'
Decimanona 1.1/3'
Vigesimaseconda 1'
Vigesimasesta 2/3'
Vigesimanona 1/2'
Voce umana 8'
Flauto in ottava 4'
Flauto in XII 2.2/3'
Disposizione fonica precedente al restauro del 2011
Manuale
Principale 8' Bassi
Principale 8' Soprani
Ottava 4' Bassi
Ottava 4' Soprani
Decimaquinta 2'
Ripieno 4 file 1.1/3'
Tromba 8'
Viola gamba 8'
Violino 2 canne 8'[8]
Voce flebile 8'[8]
Unda maris 8'[7]
Dulciana 8'
Flauto 4'
Flauto in quinta 2.2/3'
Pedale
Contrabbasso 16'
Basso d'armonia 8'

NoteModifica

  1. Fu utilizzato gran parte del materiale fonico già esistente e furono introdotti nuovi registri al manuale e al pedale con somiere aggiunto. Tale operazione comportò un ampliamento della cassa originaria
  2. Furono aggiunti nuovi registri con somiere proprio
  3. Intervento di tipo filologico che riportò lo strumento alle condizioni successive all'ampliamento del 1897
  4. Canne del prospetto primitivo risalenti al 1747. Lo strumento conserva in totale circa 450 canne dell'organo Ramasco del 1747.
  5. meccanica di rimando per il manuale
  6. Risalente alla ricostruzione del 1897, in origine con ogni probabilità a leggio e priva di registri propri
  7. 7,0 7,1 da Do2
  8. 8,0 8,1 Registro aggiunto da Alfredo Cordone nel 1937 e asportato nel restauro del 2011

BibliografiaModifica

Vasco Acotto, Organi e organisti nella Diocesi di Ivrea, Ivrea, Tipografia Ferraro, 1985.

Collegamenti esterniModifica