Disposizioni foniche di organi a canne/Italia/Lombardia/Provincia di Como/Como/Como - Museo Storico Giuseppe Garibaldi

Indice del libro


Sala BarelliModifica

  • Costruttore: anonimo
  • Anno: XVII-XVIII secolo
  • Restauri/modifiche: sì, dei quali l'ultimo Ilic Colzani (2014, restauro)
  • Registri: 8
  • Canne: 309 (113 originali, 148 risalenti alla prima modifica, 20 di fattura antica non riconducibile ai due nuclei principali, 28 ricostruite nel restauro)
  • Trasmissione: meccanica
  • Consolle: a finestra, nella parete anteriore della cassa
  • Tastiere: 1 di 47 note con prima ottava scavezza (Do1-Re#5)[1]
  • Pedaliera: scavezza a leggio di 9 pedali (Do1-Do2, reale in Do1-Si1) costantemente unita al manuale e con registro Basso 8' sempre inserito
  • Collocazione: in corpo unico mobile (organo positivo), a pavimento
  • Note: strumento costruito per il Santuario della Madonna delle Lacrime a Dongo; dopo numerosi cambi di proprietà, acquisito dal museo nel 1933
Manuale
Principale 4'
Ottava 2'
XV 1'
XIX 2/3'
XXII 1/2'
Flauto 4'
Voce umana 4'

NoteModifica

  1. in origine di 42 note (Fa1-Do5) senza Fa#1 e Sol#1; in seguito furono aggiunte le note Do1, Re1, Mi1 diventando scavezza con 45 tasti (Do1-Do5); intorno al 1795 furono aggiunti Do#5 e Re5.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica