Disposizioni foniche di organi a canne/Francia/Grand Est/Moselle/Metz/Metz - Cathédrale Saint-Étienne

Indice del libro


Organo della navataModifica

  • Costruttore: Johannes von Pronsfeldt
  • Anno: 1536-1538
  • Restauri/modifiche: Florent Hocquet (1588, restauro), Claude Legros (1690, rifacimento), Claude Moucherel (1733, restauro), Joseph Dupont (1784, restauro), Pierre Grandjean (1809, restauro), Grégoire Rabiny (1823, modifiche), Nicolas-Antoine Lété (1844, restauro), Frédéric Haerpfer (1936, ricostruzione), Marc Garnier (1981, ricostruzione)[1]
  • Registri: 11
  • Canne: ?
  • Trasmissione: meccanica
  • Consolle: a finestra, al centro della parete anteriore della cassa
  • Tastiere: 2 di 45 note con prima ottava scavezza (Do1-Do5)
  • Pedaliera: dritta di 11 note con prima ottava scavezza (Do1-Re2)
  • Collocazione: in corpo unico, su cantoria a nido di rondine a ridosso della parete destra dell'ultima campata della navata centrale, all'altezza del triforio
I - Grand-Orgue
Montre 8'
Grosse flûte 8'
Prestant 4'[2]
Quinte 2.2/3'[2]
Traversine 2'[2]
Tiercelette 1.3/5' Dessus
Fourniture III-IV
Cymbale II-III
Trompette 8'[2]
II - Brustwerk
Régale 8'
Pédale
Trompette 8'

Organo del transettoModifica

   
  • Costruttore: Haerpfer-Erman
  • Anno: 1967-1970
  • Restauri/modifiche: Théo Haerpfer (1994, restauro), Jean-Baptiste Gaupillat (2015, restauro)
  • Registri: 27
  • Canne: ?
  • Trasmissione: mista (meccanica per i manuali e il pedale, elettrica per i registri)
  • Consolle: fissa indipendente, davanti al corpo d'organo
  • Tastiere: 2 di 56 note (Do1-Sol5)
  • Pedaliera: concavo-parallela di 32 note (Do1-Sol3)
  • Collocazione: in corpo unico, a pavimento a ridosso della parete di fondo del braccio destro del transetto
I - Grand-Orgue
Montre 16'
Montre 8'
Bourdon 8'
Prestant 4'
Nazard 2.2/3'
Doublette 2'
Tierce 1.3/5'
Forniture V
Cymbale IV
Trompette 8'
II - Récit expressif
Principal conique 8'
Cor de nuit 8'
Principal 4'
Flûte à cheminée 4'
Doublette 2'
Larigot 1.1/3'
Mixtur IV-VI
Régale 16'
Trompette 8'
Pédale
Principal 16'
Soubasse 16'
Gemshorn 8'
Prestant 4'
Nacthorn 2'
Mixture IV
Bombarde 16'
Trompette 8'

Organo del coroModifica

  • Costruttore: Aristide Cavaillé-Coll (Opus 192/162)
  • Anno: 1862
  • Restauri/modifiche: Jean-Frédéric Verschneider (1882, restauro e ampliamento), Frédéric Haerpfer (1934, rifacimento), Théo Haerpfer (1980, restauro), Jean-Baptiste Gaupillat (2016-2017, restauro e modifiche)
  • Registri: 28
  • Canne: ?
  • Trasmissione: mista (elettrica per i manuali, elettropneumatica per il pedale e i registri)
  • Consolle: mobile indipendente, a pavimento nel coro
  • Tastiere: 2 di 56 note (Do1-Sol5)
  • Pedaliera: di 30 note (Do1-Fa3)
  • Collocazione: in corpo unico, a pavimento al centro dell'abside, alle spalle dell'altare[3]
  • Note: suonabile anche dalla consolle dell'organo del transetto
I - Grand-Orgue
Bourdon 16'
Montre 8'
Bourdon 8'
Prestant 4'
Flûte à cheminée 4'
Doublette 2'
Cornet V
Fourniture V
Trompette 8'
Voix humaine 8'
Clairon 4'
Tremblant
II - Récit expressif
Principal 8'
Bourdon 8'
Gambe 8'
Voix céleste 8'
Prestant 4'
Flûte 4'
Nazard 2.2/3'
Quarte 2'
Tierce 1.3/5'
Cymbale III
Trompette 8'
Cromorne 8'
Tremblant
Pédale
Contrebasse 16'
Soubasse 16'
Flûtebasse 8'
Principal 4'
Basson 16'
Trompette 8'
Clairon 4'

Organo della criptaModifica

  • Costruttore: Charles Mutin
  • Anno: 1905 circa
  • Restauri/modifiche: Théo Haerpfer (1980, restauro e modifiche), Laurent Plet (1996, restauro e modifiche)
  • Registri: 7
  • Canne: ?
  • Trasmissione: meccanica
  • Consolle: addossata alla parete destra della cassa
  • Tastiere: 1 di 56 note (Do1-Sol5)
  • Pedaliera: dritta di 20 note (Do1-Fa2)
  • Collocazione: in corpo unico, a pavimento a ridosso della parete opposta all'altare
  • Note: strumento integralmente racchiuso entro cassa espressiva
Expressif
Bourdon 8' Bass
Bourdon 8' Dessus
Flûte harmonique 8' Dessus
Gambe 8' Basse
Gambe 8' Dessus
Flûte octaviante 4' Basse
Flûte octaviante 4' Dessus

NoteModifica

  1. inaugurato da Harald Vogel il 13 settembre 1981.
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 la manetta che aziona questo registro compie due scatti: il primo lo attiva solo nei Soprani, il secondo anche nei Bassi.
  3. fino al 1980 si trovava a pavimento nel braccio sinistro del transetto.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica