Confessione di fede di Westminster/cfw28/cfw28-1

Indice - Indice sezione - Precedente - Successivo

28:1 Il Battesimo è un sacramento del Nuovo Testamento, istituito da Gesù Cristo (520), non soltanto per la solenne ammissione del battezzato nella Chiesa visibile (521), ma altresì per essergli segno e suggello del Patto di Grazia (522), del suo innesto in Cristo (523), della rigenerazione (524), della remissione dei peccati (525) e della sua consacrazione [dedicazione] a Dio attraverso Cristo, per camminare in novità di vita (526). Secondo quanto ha comandato Cristo stesso, questo sacramento deve essere dovrà continuare ad essere amministrato nella Sua Chiesa fino alla fine del mondo (527).

Testo originaleModifica

Inglese Latino
. Baptism is a sacrament of the New Testament, ordained by Jesus Christ, not only for the solemn admission of the party baptized into the visible Church, but also to be unto him a sign and seal of the covenant of grace, of his ingrafting into Christ, of regeneration, of remission of sins, and of his giving up unto God, through Jesus Christ, to walk in newness of life: which sacrament is, by Christ's own appointment, to be continued in his Church until the end of the world. I. Baptismus est sacramentum Novi Testamenti, a Jesu Christo institutum, non solum propter solennem personæ baptizatæ in Ecclesiam visibilem admissionem, verum etiam ut signum eidem sit, et sigillum cum fœderis gratiæ, tum suæ in Christum insitionis, regenerationis, remissionis peccatorum, ac sui ipsius Deo per Christum dedicationis, ad ambulandum in vitæ novitate. Quod quidem Sacramentum e Christi ipsius mandato est in Ecclesia ejus ad finem usque mundi retinendum.

Riferimenti bibliciModifica

  • (520) "Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo" (Matteo 28:19).
  • (521) "Infatti noi tutti siamo stati battezzati in un unico Spirito per formare un unico corpo, Giudei e Greci, schiavi e liberi; e tutti siamo stati abbeverati di un solo Spirito" (1 Corinzi 12:13).
  • (522) "...poi ricevette il segno della circoncisione, quale sigillo della giustizia ottenuta per la fede che aveva quando era incirconciso, affinché fosse padre di tutti gl'incirconcisi che credono, in modo che anche a loro fosse messa in conto la giustizia" (Romani 4:11); "...in lui siete anche stati circoncisi di una circoncisione non fatta da mano d'uomo, ma della circoncisione di Cristo, che consiste nello spogliamento del corpo della carne: siete stati con lui sepolti nel battesimo, nel quale siete anche stati risuscitati con lui mediante la fede nella potenza di Dio che lo ha risuscitato dai morti" (Colossesi 2:11-12).
  • (523) "Infatti voi tutti che siete stati battezzati in Cristo vi siete rivestiti di Cristo" (Galati 3:27); "Perché se siamo stati totalmente uniti a lui in una morte simile alla sua, lo saremo anche in una risurrezione simile alla sua" (Romani 6:5).
  • (524) "...egli ci ha salvati non per opere giuste da noi compiute, ma per la sua misericordia, mediante il bagno della rigenerazione e del rinnovamento dello Spirito Santo" (Tito 3:5).
  • (525) "Venne Giovanni il battista nel deserto predicando un battesimo di ravvedimento per il perdono dei peccati" (Marco 1:4).
  • (526) "O ignorate forse che tutti noi, che siamo stati battezzati in Cristo Gesù, siamo stati battezzati nella sua morte? Siamo dunque stati sepolti con lui mediante il battesimo nella sua morte, affinché, come Cristo è stato risuscitato dai morti mediante la gloria del Padre, così anche noi camminassimo in novità di vita" (Romani 6:3-4).
  • (527) "Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutte quante le cose che vi ho comandate. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente" (Matteo 28:19-20).

CommentoModifica

Il Battesimo è un sacramento del Nuovo Testamento, istituito da Gesù Cristo, non soltanto per la solenne ammissione del battezzato nella Chiesa visibile, ma altresì per essergli segno e suggello del Patto di Grazia, del suo innesto in Cristo, della rigenerazione, della remissione dei peccati e della sua consacrazione [dedicazione] a Dio attraverso Cristo, per camminare in novità di vita. Secondo quanto ha comandato Cristo stesso, questo sacramento deve essere ritenuto [dovrà continuare ad essere amministrato] nella Sua Chiesa fino alla fine del mondo.